Ciambella di bufala ripiena

Ciambella di bufala ripiena

Ho fatto un’isalata di polpo l’altra sera… ma proprio mentre mi stavo mettendo al “lavoro” mi è venuto in mente che in frigorifero, nello scomparto dedicato ai formaggi, avevo una bellissima mozzarella di bufala a forma di ciambella che già mi ero immaginata farcita a mò di panino…senza il pane!

Adesso vi chiedo: non sarebbe venuto in mente anche a voi di conservare un po’ di quel bel polpo che stavate per mettere in pentola, proprio per riempire questa candida mozzarellona??

Detto fatto: ho lessato il polpo per l’insalata (per altro se vi interessa, trovate QUI la mia ricetta) tenendone da parte 2 bei grossi tentacoloni. E poi? Mica poteva rimanere solo soletto in quella tondeggiante bontà! Pomodorini appassiti al forno e un paio di zucchine trombetta trifolate alle erbe.

Oh! Ora sì che ci siamo! :)

Buon inizio settimana!!

Ciambella di bufala ripiena

CIAMBELLA DI BUFALA RIPIENA


Difficoltà: facile Tempo: 15  min. + 25 min. cottura Dosi: 2 persone


Ingredienti:

2 grossi tentacoli lessati di polpo (per la ricetta clicca QUI), 20 pomodorini ciliegini, 2 zucchine trombetta, aromi freschi misti (salvia, rosmarino, timo, basilico, maggiorana, prezzemolo), olio evo, sale, pepe, noce moscata, 1 scalogno, 1 ciambella di bufala Caseificio Pugliese.

Preparazione:

Tagliate la ciambella di bufala a metà e fate perdere l’acqua in eccesso lasciandola in uno scolapasta per almeno 1 ora.

Accendete il forno a 230° C.

Lavate i pomodorini, tagliateli a metà e disponeteli in una teglia rivestita di carta forno senza sovrapporli, condite con olio, sale, pepe, e un trito abbondante di erbe aromatiche.  Infornate per 15 minuti, poi terminate la cottura sotto il grill per 4 minuti.  Sfornate e fate raffreddare.

Lavate le zucchine e tagliatele a rondelle sottili. Tagliate lo scalogno a fettine sottilissime e fatelo appassire per 3 minuti in un cucchiaio di olio. Salate, aggiungete le zucchine e cuocetele al dente per 10 minuti. Salate, pepate e completate con prezzemolo tritato. Fate raffreddare.

Scaldate una griglia o una pentola antiaderente, spennelate con un poco di olio e fate arrostire i tentacoli del polpo 3 minuti per lato. Salate, pepate e fate raffreddare. Quindi tagliate a rondelle abbastanza spesse.

Farcite la ciambella di bufala prima con le zucchine, poi con il polpo e infine con i pomodorini. Servite!!

Ciambella di bufala ripiena

FILLED  BUFFALO MILK MOZZARELLA


Level: Easy Time: 15 min. + 25 min. cooking Serving: 2 people


Ingredients:

2 big boiled octopus tentacles (recipe HERE), 20 cherry tomatoes, 2 zucchini, mixed fresh herbs (sage, rosemary, thyme, basil, marjoram, parsley), extra virgin olive oil, salt, pepper, nutmeg, 1 shallot, 1 buffalo milk mozzarella Caseificio Pugliese.

Method:

Cut in half buffalo  milk mozzarella, put it in a colander for  1 hour in order to lose the excess water.

Preheat the oven to 230 ° C.

Wash cherry tomatoes, cut them in half and put them on a baking sheet lined with parchment paper (without overlapping) season with olive oil, salt, pepper, and chopped herbs. Bake for 15 minutes, and for 4 minutes more under the grill. Remove from the oven and let cool.

Wash the zucchini and cut them into thin slices. Finely slice the shallot and sauté for 3 minutes in a tablespoon of oil. Season with salt, add the zucchini and cook for 10 minutes. Add salt and pepper and chopped parsley. Let cool.

Heat a grill or a nonstick pan,grease with oil and roast the octopus tentacles 3 minutes per side. Add salt and pepper and let cool. Slice it.

Fill the mozzarella with zucchini, octopus and baked tomatoes. Serve it !!

Confettura di pesche rosse e bianche

Confettura di pesche rosse e bianche - Peach jam-

Giusto giusto un anno fa, vi avevo pubblicato la ricetta della Confettura di pesche rosse. Vi raccontavo della bontà della loro polpa scura, della bellezza della loro buccia vellutata, ma vi dicevo anche che vanno consumate appena maturano perchè se si aspetta troppo a lungo, tendono a diventare farinose.

Visto che il nostro alberello ne ha prodotte a volontà, uno dei modi migliori per conservarle è sicuramente la confettura. Quest’anno però ho voluto rendere questa conserva ancora più carina abbinando in uno stesso barattolo due tipi di dolcezze: quella delle pesche rosse, appunto, e qella delle pesche bianche.

Scegliete voi se prenderne prima una cucchiaiata chiara e poi una scura o se invece affondare il cucchiaio fino in fondo al barattolo e creare una fetta spalmata “marmorizzata”. Sono certa che in entrambi i casi ve ne innamorerete!

 

Confettura di pesche rosse e bianche - Peach jam-

 

CONFETTURA DI PESCHE ROSSE E BIANCHE


Difficoltà: facile Tempo: 20 minuti + 4 ore riposo + 50 minuti cottura Dosi: 8 vasetti


Ingredienti:

1 kg pesche rosse (peso senza nocciolo ma con la buccia), 1 kg pesche bianche (peso senza nocciolo ma con la buccia), 2 mele golden biologiche, 700 gr zucchero di canna.

Preparazione:

Preparate due pentole capienti.

Lavate le mele tagliatele a piccoli dadini e dividetele tra le due pentole.

Lavate le pesche mantenendo la buccia e tagliatele a pezzettini. Versate quelle rosse in una pentola e quelle bianche nell’altra. Dividete lo zucchero equamente tra le due, mescolate e lasciate macerare, coperto, per 4 ore.

Preparate nel frattempo i vasetti: lavateli e asciugateli accuratamente e, per essere più sicuri, fateli scaldare 5 minuti nel microonde alla massima potenza.

Mettete le due pentole sul fuoco e fate cuocere la confettura, mescolando di tanto in tanto, per  45-50 minuti.

Versate nei vasetti le confetture bollenti: riempite metà vasetto con quella di pesche rosse e l’altra metà con quella di pesche bianche. Chiudete bene i vasetti con le capsule e sterilizzateli facendoli bollire per 25 minuti (dal bollore) in una pentola colma di acqua calda (in modo che siano completamente coperti). Fate raffreddare  vasetti nel’acqua, scolateli e conservateli in dispensa.

 

Confettura di pesche rosse e bianche - Peach jam-

 

RED & WHITE PEACH JAM


Level: easy Time: 20 min. + 4 hours rest + 50 min. cooking Serving: 8 jars


Ingredients:

1 kg red peaches (pitted and unpeeled), 1 kg white peaches (pitted and unpeeled), 700 gr brown sugar, 2 organic apples.

Method:

Prepare 2 big pots.

Wash apples, cut them into small cubes and divide them in the pots.

Wash red peaches, cut them into small pieces and pour them in the first pot. Add 350 gr of sugar.

Wash white peaches, also cut them into small pieces and pour them in the other pot. Add the remaining sugar and stir. Cover with the lids and let rest for 4 hours.

Put the pots on fire, bring to boil and cook the jam for 45-50 minutes stirring often. Pour the hot jam into clean jars, cover with the lid and sterilize boiling for 25 minutes in a pot filled with hot water (completely covered).

Let cool in water, drain and store.

Confettura di pesche rosse e bianche - Peach jam-

 

Coniglio in umido light “alla mia maniera”

Coniglio in umido light

Insolito e sfizioso, leggero (anzi leggerissimo) e ancora piacevolmente ancorato ai profumi e ai sapori estivi… avremo zucchine e pomodori freschi e gustosi per tutto il mese di settembre: godiamone e facciamone buon uso! ;-)

Questo coniglio sembra il classico coniglio alla cacciatora e di fatto lo è… ma non si voleva proprio accontentare di rimanere legato alla tradizione… aveva voglia di darsi un tono…

E così, all’intingolo saporito a base di verdure in cui cuoce la carne, si unisce un trito croccante dolce/salato di scorza di limone, albicocche secche e noci macadamia.

Cosa dite: riso pilaf o patatine novelle alla brace per accompagnare?

 

CONIGLIO IN UMIDO LIGHT “ALLA MIA MANIERA”

con verdure, albicocche e noci macadamia


Difficoltà: facile Tempo: 15 minuti + 2 ore riposo + 70 minuti cottura Dosi: 4 persone


Ingredienti:

1 coniglio ruspante da 1,2 kg a pezzi, 4 pomodori cuore di bue, 1 cipolla rossa, 3 carote, 4 zucchine chiare, 10 bacche di ginepro, sale, pepe, olio evo, basilico, timo, salvia, 12 albicocche secche Noberasco, 20 noci macadamia sgusciate Noberasco, 1 limone biologico.

Preparazione:

Tagliate la cipolla a fettine sottili, i pomodori a pezzetti e le carote a piccoli cubetti. Versate tutto in una grande pentola, condite con un goccio di olio, sale, pepe e aggiungete un mazzo abbondante di erbe aromatiche e il ginepro. Fate riposare coperto per 2 ore in modo che le verdure rilascino la propria acqua che permetterà di cuocere il coniglio senza il soffiritto.

Accendete la fiamma e fate cuocere le verdure per 5 minuti.

Sciacquate il coniglio, asciugatelo bene e mettetelo nella pentola senza sovrapporre i pezzi di carne. Coprite con il coperchio e fate cuocere per 20 minuti. Girate i pezzi di coniglio e controllate il livello di liquido: non deve asciugare eccessivamente, quindi se necessario aggiungete un poco di brodo caldo. Continuate la cottura per altri 20 minuti.

Nel frattempo lavate le zucchine e tagliatele a fette, quindi a bastoncini e poi a cubetti. Unitele al coniglio, mescolate e continuate la cottura per altri 25-30 minuti. Regolate di sale e pepe e spegnete.

Preparate un trito grossolano di noci macadamia e albicocche e versatelo in un padellino antiaderente. Lavate il limone e prelevatene la scorza con un pelapatate. Tritate finemente i filetti e uniteli alla frutta secca. Fate tostare a fiamma media per 5 minuti.

Servite il coniglio insieme al suo intingolo di verdurine e al trito croccante.

Consiglio:

I tempi di cottura sono elevati poichè il coniglio è ruspante e dunque la carne è più soda. Se si usa un coniglio diversamente allevato, i tempi si ridurranno a 45 minuti totali.

Essendo “alla mia maniera”, la ricetta è volutamente light. Se si vuole dare una nota di gusto in più al piatto consiglio di infarinare leggermente i pezzetti di carne e farli rosolare per 5 minuti in un goccio di olio prima di aggiungerli alle verdure.

Noci macadamia, albicocche e limone

RABBIT WITH VEGETABLES, APRICOT AND MACADAMIA NUTS (LIGTH RECIPE)


Level: Easy Time: 15 min. + 2 hours rest + 70 min. cooking Serving: 4 people


Ingredients:

1 free-range rabbit (1.2 kg) in pieces, 4 tomatoes, 1 red onion, 3 carrots, 4 zucchini, 10 juniper berries, salt, pepper, olive oil, basil, thyme, sage, 12 dried apricots Noberasco, 20 shelled macadamia nuts Noberasco, 1 organic lemon.

Method:

Finely slice the onion, chop tomatoes and carrots into small cubes. Pour all into a big pot, season with few olive oil, salt, pepper and add a generous bunch of fresh aromatic herbs and juniper berries. Let rest covered for 2 hours so vegetables lose their water (it’s important to cook the rabbit without adding oil).

Turn on the heat and cook the vegetables for 5 minutes.

Rinse the rabbit, dry it well and put it in the pan (pay attention not to overlap the pieces of meat). Cover with a lid and cook for 20 minutes. Turn the meat and, if it’s necessary, add few hot broth. Continue cooking 20 minutes more.

Meanwhile wash the zucchini and cut them into cubes. Add them to the rabbit, stir and continue cooking for 25-30 minutes more. Season with salt and pepper and turn off.

Chop macadamia nuts and apricots and pour all into a nonstick pan. Wash the lemon and cut out the zest with a vegetable peeler. Finely chop the zeste and add them to dried fruit. Toast over medium heat for 5 minutes. Serve.

My advice:

I used a free range rabbit, that’s why we have long cooking time. otherwise the cooking time will be 45 minutes.

This recipe is really light, but if you want you can lightly flour the pieces of meat and sautè them for 5 minutes in few oil before adding to the vegetables.

 

noberasco_bollo_blog_200x200

Pancakes ai datteri e ricottina di capra piccante

Pancakes ai datteri 1

Un bel brunch domenica non lo vogliamo fare?

Abbandonati i ritmi di vita vacanzieri, dove le lancette dell’orologio potevano correre come più desideravano senza darci noia, rientrati negli schemi quotidiani che, più o meno volentieri, ben conosciamo, è necessario ritagliarsi i giusti spazi di evasione e di riposo, di ilarità e di convivialità. Ritrovare quel domenicale dolce far nulla che ricarica sempre un poco le batterie… con una merenda, un aperitivo, un brunch.

E io lo aprirei così….

PANCAKES AI DATTERI CON RICOTTINA DI CAPRA PICCANTE


Difficoltà: facile Tempo: 20 minuti + 2 ore riposo + 10 minuti cottura Dosi: 4 persone


Ingredienti:

Pancakes:125gr farina 0, 250gr latte fresco, 1 uovo, 2gr lievito di birra, 1 cucchiaino di sale, pepe, 1 cipolla bionda, 5 datteri morbidi al naturale.

Ricotta: 200gr ricotta di capra Spega, 1 cucchiaino di paprika piccante, olio evo, sale, pepe, noce moscata.

Preparazione:

Preparate i pancakes: fate intiepidire il latte e scioglietevi il lievito. Versate la farina in una ciotola, mettete il sale sui bordi, unite un pizzic di pepe e fate un buco al centro. Rompetevi l’uovo e versatevi il latte mescolando il tutto con una frusta a mano finchè otterrete una pastella liscia e omogenea. Coprite la ciotola con un canovaccio e fate riposare per 1 ora a temperatura ambiente.

Nel frattempo affettate finemente la cipolla e fatela appassire in un goccio d’olio in una padella antiaderente. Salate e lasciate raffreddare.

Preparate anche la ricotta: versatela in una terrina, aggiungetevi un goccio di olio, sale, pepe, noce moscata e la paprika. Mescolate tutto con un cucchiaio di legno ottenendo una crema morbida. Conservate in frigorifero per 1 ora poi mettete la crema in un sac a poche con beccuccio a stella.

Aggiungete alla pastella le cipolle e i datteri sminuzzati, mescolate, coprite ancora e lasciate riposare un’altra ora.

Fate scaldare un padellino antiaderente di 18cm, ungetelo con un goccio di olio e versatevi un mestolino di pastella. Fate cuocere i pancakes per 3-4 minuti quindi girateli e cuocete ancora per 3 minuti.

Sistemate via via in pancakes su un piatto e servitene due per ciascuno accompagnando con la crema di ricotta piccante.

Pancakes ai datteri 2

PANCAKES WITH DATES AND GOAT CHEESE SPICY CREAM


Level: easy Time: 20 min. + 2 hours rest + 10 min. cooking Serving: 4 people


Ingredients:

Pancakes: 125 gr flour, 250 gr milk, 1 egg, 2 gr brewers yeast, 1 teaspoon salt, pepper, 1 blond onion, 5 soft dates.

Goat cheese cream: 200 gr goat ricotta cheese Spega, 1 teaspoon hot paprika, oil, salt, pepper, nutmeg.

Method:

Prepare pancakes: melt yeast in hot milk. Pour the flour into a bowl, add salt, a pinch of pepper and make a hole in the center. Put in the egg and pour in the milk, stirring with a hand whisk. Cover the bowl with a cloth and let rest for 1 hour at room temperature.

Meanwhile, finely slice the onion and brown it in few oil in a frying pan. Salt and let cool.

Prepare the ricotta cream: pour it into a bowl, add a dash of olive oil, salt, pepper, nutmeg and paprika. Mix everything with a wooden spoon getting a smooth cream. Store in refrigerator for 1 hour then put the cream in a pastry bag.

Mix the batter with chopped dates and  onions, cover again and let rest 1 hour more.

Heat a nonstick frying pan of 18cm, grease it withoil and pour a spoonful of batter. Cook pancakes for 3-4 minutes, turn them and cook 3 minutes more.

Serve 2 pancakes per person along with spicy ricotta cream.

Bocconcini dolci al caffè e confettura

Dolcetti di riciclo al caffè e confettura 1

Dopo una lunghissima assenza un po’ voluta e un po’ forzata, eccomi ritornata a scrivere nel mio piccolo, dolce e amatissimo blog che tanto mi è mancato!

E come potevo rientrare al meglio, se non con una ricetta facile, veloce e riciclona?

Vi sarà capitato di partire per le ferie e dimenticarvi in dispensa una confezione aperta di fette biscottate…??? Se, guarda caso proprio in questo mese di agosto siete stati, come la sottoscritta, un po’ smemorati e, rientrando, avete ritrovato quelle stesse fette senza la loro originaria fragranza, ecco l’idea per riutilizzarle in un semplicissimo, ma goloso riciclo per accompagnare il caffè!

La preparazione è così basica che è quasi imbarazzante, è leggerissima e senza grassi aggiunti, senza burro, olio, panna, uova e con pochissimi ingredienti quindi risolve anche la sindrome da frigo vuoto post ferie. L’unica accortezza è di conservare i dolcetti per una notte in frigorifero prima di gustarli. Sono tutta un’altra cosa: giurin giuretta!!

Ps: ovviamente si possono utilizzare anche biscotti secchi e i golosastri potranno sostituire la confettura con una crema spalmabile alla nocciola….

 

Dolcetti di riciclo al caffè e confettura 3

 

BOCCONCINI DOLCI AL CAFFE’ E CONFETTURA


Difficoltà: facilissima Tempo: 15 minuti + 1 notte di riposo Dosi: 15 bocconcini circa


Ingredienti:

230 gr fette biscottate integrali, 130 gr caffè, 1 cucchiaio mielBio millefiori RdA, FiorDiFrutta al ribes nero RdA, due cucchiai di zucchero a velo.

Preparazione:

Spezzettate le fette biscottate e tritatele finemente nel mixer ottenendo una polvere. Sciogliete il miele nel caffè tiepido e fatelo raffreddare. Unite nel mixer la “farina” e il caffè e impastate ottenendo un impasto dalla consistenza simile alla frolla.

Formate una palla e trasferitevi sul piano da lavoro. Spolverate il piano con lo zucchero a velo e dividete il panetto in due parti uguali. Formate due cilindretti e tagliateli a dischetti.

Formate i bocconcini dolci unendo due dischetti con un cucchiaino di confettura. Disponete il tutto su un vassoio, coprite con pellicola e fate riposare in frigorifero per una notte prima di gustare.

 

Dolcetti di riciclo al caffè e confettura 2

 

LIGHT COFFEE AND JAM SWEETS


Level: easy Time: 15 minutes + 1 night rest Servings: 15 sweets


Ingredients:

230 g wholemeal rusks, 130 g coffee, 1 tablespoon honey RdA, black currant jam RdA, 2 tablespoons icing sugar.

Method:

Chop finely rusks in a mixer getting a “flour”. Melt honey in lukewarm coffee and let cool completely. Mix rusks flour with coffee getting a dough like shortcrust pastry.

Form a ball and put it on pastry board sprinkled with icing sugar. Divide it in two parts and form two cylinders: cut out about 30 disks.

Create your sweets combining two disks with a teaspoon of jam. Put them on a platter, cover with foil and let rest in the fridge for one night before enjoying.

 

 

Con questa ricetta partecipo al contest:

http://foodbloggers.rigonidiasiago.it/wp-content/uploads/2014/07/Banner.jpeg

 

Torta di cialde con gelato al cioccolato bianco e nocciole

Torta cialde e gelato 1

Un’idea freschissima, sotto zero, ideale per il dessert di ferragosto: una reinterpretazione del più buono e classico abbinamento tra cialde e gelato.

L’idea è più facile di quanto si possa immaginare, molto furba e si presta anche ad essere preparata sia da chi ama cucinare e creare manicaretti, sia da chi non ne vuole sapere di impastare, mescolare e mantecare! I primi potranno preparare in casa sia le cialde da gelato (seguendo questa ricetta) sia il gelato; i secondi invece potranno acquistare in gelateria sia il gelato che le cialde e semplicemente reinventarle rinnovandone la presentazione!!

Insomma: due piccioni con una fava! :)

   

TORTA DI CIALDE CON GELATO AL CIOCCOLATO BIANCO E NOCCIOLE


 Difficoltà: media Tempo: 30 minuti + 3 ore raffreddamento + 40 min. mantecatura Dosi: 4 persone


Ingredienti:

Base: 400 gr cialde da gelato, 100 gr cioccolato bianco extrafine, 1 cucchiaio di pasta di nocciole, crema spalmabile al cacao e nocciole.

Gelato: 200 gr cioccolato bianco extrafine, 500 gr latte intero, 2 tuorli, 1 cucchiaio di pasta di nocciole, 100gr zucchero di canna fine.

Preparazione:

Gelato: spezzattate il cioccolato, sminuzzatelo e fatelo sciogliere a  bagnomaria. In una bacinella di acciaio versate i tuorli e lo zucchero e sbattete con una frusta a mano. Unite il latte a filo e sbattete ancora. Unite il cioccolato fuso e amalgamate bene.

Portate la bacinella su un bagnomaria caldo e cuocete la crema senza mai smettere di sbattere, per circa 10 minuti controllando la temperatura con un termometro da cucina: non deve superare gli 85°c.

Mettete la bacinella in un bagnomaria freddo con acqua e ghiaccio (così da ridurre i tempi di raffreddamento) e, sempre mescolando con la frusta, fate raffreddare la crema.

Fate riposare in frigorifero per 3 ore almeno così che si raffreddi bene prima della mantecatura. Trasferitelo nella gelatiera e avviatela mantecando per circa 40 minuti.

Conservate il gelato in freezer per almeno 2 ore prima di porzionalo e servirlo con la base di cialde.

Base: tritate le cialde finissime ottenendo una farina e versatele in una ciotola. Fate fondere a bagnomaria il cioccolato bianco e miscelatelo con la pasta di nocciole. Versate il tutto sulla farina di cialde e mescolate. Compattate questo composto in uno stampo a cerniera di 22 cm formando una base (come per il cheese cake). Fate riposare in frigorifero per 1 ora.

Spalmate la base con abbondante crema al cacao e nocciole e rimettete al fresco fino al momento di servire quando dividerete la torta a fette servendo ognuna con una pallina di gelato.

 

Torta cialde e gelato 2

NO BAKE TART WITH WHITE CHOCOLATE AND HAZELNUTS ICE CREAM


Level: medium Time: 30 min. + 3 hours cooling + 40 min. creaming Serving: 4 persons


Ingredients:

Base: 400g waffle for ice cream, 100 g white chocolate extra fine, 1 tablespoon hazelnut paste, chocolate and hazelnuts spread cream.

Ice cream: 200 gr white chocolate extra fine, 500 g milk, 2 egg yolks, 1 tablespoon hazelnut paste, 100g brown sugar.

Method:

Ice cream: chop white chocolate and melt in a double boiler. In a bowl mix egg yolks and sugar and beat with a hand whisk. Add the milk little by little and beat again. Add the melted chocolate and mix well.

Bring the bowl on a  double boiler and cook the cream, always whisking, for about 10 minutes, checking the temperature with a cooking thermometer: it must not exceed 85 ° c.

Put the pan in a water bath with cold water and ice (so as to reduce the cooling time) and, stirring constantly with a whisk, let cool the cream.

Let rest in the refrigerator for 3 hours before creaming. Cream it in the ice cream maker for about 40 minutes.

Keep the ice cream in the freezer for at least 2 hours before scoop and serve it with no bake waffles tart.

Base: chop the waffles getting a fine flour and pour into a bowl. Melt white chocolate in a double boiler and mix with hazelnut paste. Add the waffle  flour and stir. Press this mixture on the bottom of a round 22 cm tart mold forming a base (as for the cheese cake). Let rest in refrigerator for 1 hour.

Spread the base with chocolate and hazelnuts  cream and put in a cool place until ready to serve when you’ll divide the cake into slices each serving with a scoop of ice cream.

Sardenara

Sardenara 1br

La sardenara!!

Quanta ne ho mangiata da bambina non so dire!! E quanti ricordi legati a quella focaccia rossa e saporitissima che, da gran ghiottona, mangiavo felicemente sulla spiaggia insieme a mia sorella e ai miei cugini.

Io sono sempre stata molto golosa e difficilmente sapevo contenere i miei desideri immediati riguardo al cibo e, quando la mamma mi diceva: “No Elena, ora no! Dopo il bagno!” mi veniva sempre il broncio perchè, anche se lo nascondeva, sapevo che in quel sacchettino ben riparato sotto l’ombrellone, in quel cartoccio beige era contenuta una leccornia sopraffina!

Ora che sono al mare, anche se molto molto lontana da San Remo, città madre di questa focaccia, immancabilmente mi torna alla mente quel sapore, quel profumo di capperi, aglio, pomodoro e acciughe e la sofficezza della pasta lievitata che vi fa da morbido cuscino!

E allora. è proprio adesso che voglio condividerla con voi e regalarvi un pezzo della mia infanzia… oltre ad un pezzo di sardenara!

 

SARDENARA


 Difficoltà: media Tempo: 30 minuti + 24 ore lievitazione + 30 minuti cottura Dosi: 4 persone


Ingredienti:

120 gr di farina 0 manitoba, 120 gr di semola di grano duro rimacinata, 120 gr di farina 0 debole, 250 ml di acqua tiepida, 10 gr di sale, 2 cucchiaini di malto in polvere o in alternativa 2 cucchiaini di zucchero di canna, 3-5 gr di lievito di birra fresco, 3 cucchiai colmi di capperi sott’olio La Nicchia Pantelleria, passata di pomodoro (meglio se casalinga), 3 spicchi di aglio, 3 acciughe intere sottosale, 2 cucchiai di olive taggiasche, origano, olio extravergine di oliva, pepe.

 

Preparazione:

Circa 24 ore prima del consumo preparate l’impasto: fate sciogliere il lievito (ed eventualmente lo zucchero) in 200 ml di acqua tiepida e fate sciogliere il sale nella rimanente acqua, in una ciotola a parte.

Riunite in una capiente ciotola le tre farine con il malto e aggiungete dapprima l’acqua con il lievito, poi l’acqua con il sale e un cucchiaio colmo di olio: mescolate tutto con una forchetta. Lasciate riposare l’impasto nella ciotola per 30 minuti circa coperto con un canovaccio.

Infarinate molto bene un piano da lavoro, riprendete l’impasto e lavoratelo con le mani, ripiegandolo più volte, per circa 5 minuti, fino a quando risulta omogeneo e morbido.

Rimettete l’impasto nella ciotola oliata coprite con pellicola e lasciatelo riposare in luogo fresco (circa 18°c ) per 8-10 ore.

Riprendete l’impasto, sgonfiatelo e reimpastatelo per qualche minuto, rimettetelo ancora nella ciotola, copritelo con la pellicola e fatelo riposare ancora 4-5 ore. Ripetete il reimpasto una terza volta e fate lievitare ancora per 4 ore.
Nel frattempo preparate il condimento: dividete in due ciotole la passata ed aggiungete ad una parte 2 cucchiai di capperi sott’olio tritati grossolanamente insieme alle acciughe, 2 cucchiai di olio e un pizzico di pepe.

Pelate l’aglio e tagliatelo e pezzetti grossi.
Oliate abbondantemente una leccarda da forno, stendetevi l’impasto e punzecchiatelo con una forchetta.

Distribuite regolarmente la passata arricchita sulla pasta appena stesa sulla leccarda e completate poi con quella al naturale. Aggiungete le olive taggiasche intere o a pezzetti, l’origano, 1 cucchiaio di capperi interi, l’aglio e abbondante olio.

Coprire con la pellicola e lasciar lievitare ancora per 1 ora.
Accendete il forno a 200° C e, quando arriva in temperatura, infornatevi la sardenara per 10 minuti sul fondo e per altri 15 minuti a metà.

 

Sardenara 2br

 

SARDENARA (typical italian focaccia)


Level:medium Time: 30 minutes + 24 hours + 30 minutes baking Serving: 4 people


Ingredients:

120 gr manitoba flour, 120 gr durum wheat flour, 120 gr 0 flour, 250 ml warm water, 10 gr salt, 2 teaspoons malt powder or brown sugar, 3-5 gr fresh brewer’syeast, 3 heaping tablespoons of capers in oil La Nicchia Pantelleria, tomato sauce (homemade), 3 cloves of garlic, 3 anchovies, 2 tablespoons olives taggiasche, oregano, olive oil, pepper.

Method:

24 hours in advace prepare the dough: melt the yeast and sugar in 200 ml of warm water and dissolve the salt in the remaining water in a separate bowl.
Sift together in a large bowl the flours and malt and, stirring with a fork, add at first water with yeast then water with salt and a heaping tablespoon of oil. Let rest the dough in the bowl for about 30 minutes covered with a cloth.
Sprinkle the pasty board with flour, pick the dough and knead it with your hands, folding it over, for about 5 minutes, until it is smooth and soft.
Put the dough in oiled bowl, cover with plastic and let rest in a cool place (about 18 ° C) for 8-10 hours.
Take back the dough, knead it again for few minutes, put it back again in the bowl, cover with plastic wrap and let it rest for 4-5 hours more. Repeat this passage a third time and let rise again for 4 hours.

Meanwhile, prepare the sauce: divide into two different bowls the tomatoes sauce and add in the first 2 tablespoons of olive oil, 2 tablespoons of chopped capers and finely chopped anchovies and a pinch of pepper.
Peel the garlic and cut it into small pieces.

Grease a baking tray, lie the dough and stamp with a fork.
Cover with the enriched tpmatoes sauce and complete with the other one. Add the olives (whole or chopped as you prefer), oregano, 1 tablespoon of capers, garlic and oil.
Cover with plastic wrap and let rise for 1 hour.

Preheat the oven to 200 ° C. Bake sardenara for 10 minutes on the bottom of the oven and then 15 minutes more in the middle.

Gelato all’elisir di uva Zibibbo

Gelato all'elisir

 

Una ricetta golosa e tutta siciliana oggi!

Visto che vi scrivo “in trasferta” proprio da queste terre, mi sembra d’obbligo condividerne con voi un pezzetto, viaggiando attraverso i suoi sapori e i suoi profumi.

Tra questi il primo che voglio farvi incontrare è quello dell’uva Zibibbo, da cui nasce un delizioso elisir che ho pensato di utilizzare per preparare un gelato fatto in casa.

Si parte da una base di gelato alla crema e, appena prima della mantecatura nella gelatiera, si aggiunge questa delicata gelatina.

Non posso spiegarvelo questo gelato…posso solo dirvi di provarlo! :)

 

GELATO FATTO IN CASA ALL’ELISIR DI UVA ZIBIBBO


 Difficoltà: media Tempo: 20 min.+ 3 ore raffreddamento + 40 min.mantecatura Dosi: 6 persone


Ingredenti:

280 gr Elisir di uva zibibbo La Nicchia Pantelleria, 1 lt latte fresco intero, 200 gr zucchero, 4 tuorli di uova medie fresche.

Preparazione:

In una bacinella di acciaio versate i tuorli e lo zucchero e sbattete con una frusta a mano. Unite il latte a filo e sbattete ancora.

Portate la bacinella su un bagnomaria caldo e cuocete la crema senza mai smettere di sbattere, per circa 10 minuti controllando la temperatura con un termometro da cucina: non deve superare gli 85°c.

Mettete la bacinella in un bagnomaria freddo con acqua e ghiaccio (così da ridurre i tempi di raffreddamento) e, sempre mescolando con la frusta, fate raffreddare la crema.

Mescolando delicatamente, unite alla crema l’elisir, lasciandone da parte un poco per la decorazione finale. Fate riposare in frigorifero per un paio d’ore così che si raffreddi bene prima della mantecatura.

Versate il composto freddo nella gelatiera e avviate la mantecatura per circa 30-40 minuti. Conservate il gelato in freezer per almeno 2 ore prima di servire con una punta di elisir ciascuno.

 

Gelato fatto in casa all'elisir di uva zibibbo

 

HOME MADE ZIBIBBO GRAPE ELIXIR ICE CREAM


 Level: medium Time: 20 min. + 3 hours cooling + 40 min.creaming Serving: 6 persons


Ingredients:

280 gr zibibbo grape elixir La Nicchia Pantelleria, 1 lt fresh milk, 200 gr sugar, 4 egg yolks.

Method:

Pour the egg yolks and sugar in a bowl and beat with a hand whisk. Add milk little by little and beat again.

Bring the bowl on a hot water bath and cook the cream, always whisking, for about 10 minutes, checking the temperature with a cooking thermometer: it must not exceed 85 ° c.

Put the pan in a cold water bath with water and ice and, stirring constantly with a whisk, let cool the cream.

Add zibibbo grape elisir (keep aside few for final decoration) and beat gently all the mixture.Let rest in the refrigerator for a couple of hours.

Stir the mixture in the ice cream freezer for 30-40 minutes and stored in the freezer for 2 hours before serving garnish with some more elisir per person.

Pizza fatta in casa: bufala, zucchine grigliate e nocciole

Pizza bufala, zucchine e nocciole

Ed ecco che Agosto è finalmente arrivato!

Contendo tra i suoi giorni anche quello del mio compleanno, devo ammettere, che sono sempre un po’ di parte nel nutrire un innato senso di affetto nei riguradi di questo mese estivo!

Sapete oramai, conoscendomi, che nella Top 10 dei miei cibi preferiti, un posto d’onore (e sicuramente sul podio) è tutto occupato dalla pizza.

Potevo forse, in questo mio mese, non pensare ad una pizza? Quella che vi propongo oggi mi somiglia tanto e mi rispeccha pienamente: un impasto rustico di farina ai cereali  profumata e ricca di aroma, fa da base alta e morbida ad una ricca farcitura di mozzarella di bufala filante e corposa e zucchine fresche dell’orto dolcemente grigliate. E a completare il gusto e il profumo, ecco l’adorabile nota croccantina delle nocciole tostate…

Mmmmm: sì! Decisamente dovevo condividerla! :)

 

PIZZA FATTA IN CASA

con mozzarella di bufala, zucchine e nocciole tostate


Difficoltà: media Tempo: 20 minuti + 27 ore lievitazione + 25 minuti cottura Dosi: 2 pizze al piatto


Ingredienti:

Impasto: 200 gr farina ai cereali Antiqua (farina forte con W 400), 150 gr semola rimacinata di grano duro, 8 gr sale, 1 gr lievito di birra fresco, 210 gr acqua tiepida.

Condimento: 150gr pomodori pelati biologici, 300 gr mozzarella di bufala caseificio pugliese, 2 zucchine, 50 gr nocciole sgusciate Noberasco, sale, pepe, noce moscata, origano, olio evo, prezzemolo.

Preparazione:

 Il giorno prima alle 17.00 preparate l’impasto: seguite le indicazioni che trovate QUI.

Il giorno successivo, alle 17.00 tirate fuori l’impasto dal frigorifero, mettete le due pagnotte sul piano infarinato, copritele con le ciotole e lasciatele lievitare per altre 3 ore a temperatura ambiente.

Mentre riposano preparate il condimento: tagliuzzate i pomodori pelati e fateli cuocere in padella per 10 minuti con 1 cucchiaino di sale, un pizzico di pepe e noce moscata (in questo modo io li trovo più digeribili. Se li doveste sentire acidi, potete aggiungere un pizzico di zucchero e una punta di bicarbonato). Spegnete e aggiungete un po’ di origano.

Lavate e spuntate le zucchine quindi tagliatele rondelle abbastanza spesse e grigliatele per 3 minuti per lato su una piastra ben calda leggermente unta d’olio. Salatele e conditele con un poco di prezzemolo tritato.

Tagliate la mozzarella a fette e lasciatela su un piatto a perdere un poco di latte (in questo modo non bagnerà eccessivamente la pizza in cottura).

Mettete le nocciole in una padella antiaderente ben calda senza aggiunta di condimento e fatele tostare per 5-6 minuti a fiamma media. Passatele da calde in un panno da cucina eliminando parte della pellicina (potete anche usare le nocciole già pelate, ma io preferisco rimanga un po’ di pellicina che, da tostata, dona un aroma del tutto particolare alle nocciole che, sulla pizza, si sposa alla perfezione con la docezza delle zucchine e del pomodoro). Tritatele poi grossolanamente a coltello e tenetele da parte.

Se usate il forno tradizionale: poco prima delle 20.00, accendete il forno e portatelo al massimo della temperatura (280° C).

Stendete le pagnottelle lasciando il bordo più spesso, trasferitele su un foglio di carta forno e mettetele su due teglie. Condite con il pomodoro, appoggiate la teglia sul fondo del forno e fate cuocere 10 minuti. Togliete la pizza dalla teglia e fate cuocere 1 minuto direttamente sul fondo del forno (in questo modo la cottura della base sarà perfetta). Rimettete ora la pizza sulla teglia, completate con la mozzarella le zucchine grigliate e le nocciole. Infornate ancora nella parte più alta del forno per 4 minuti. Sfornate e servite subito!

Se avete la pietra refrattaria o, come nel mio caso, un forno-pizza: mettete il condimento sulla pizza tutto insieme e fate cuocere per 4-5 minuti.

 

Pizza bufala, zucchine e nocciole 2

 

HOME MADE PIZZA

with buffalo mozzarella, zucchini and hazelnuts


 Level: medium Time: 20 minutes + 27 hours rising + 25 minutes baking Serving: 2 persons


Ingredients:

Dough: 200 g cereal flour Antiqua (w 400), 150 gr durum wheat flour , 8 g salt, 1 g brewer’s yeast , 210 g lukewarm water.

Filling: 150 g peeled organic tomatoes, 300 gr buffalo mozzarella cheese Caseificio Pugliese, 2 zucchini, 50 gr unpeeled hazelnuts Noberasco, salt, black pepper, oregano, nutmeg,

Method:

The day before at 5:00 pm prepare the dough following the instruction HERE

The next day, at 5.00 pm take out the dough from the refrigerator , put the two loaves on floured pastry board , cover with bowls and let rise for 3 hours more at room temperature.

Meanwhile prepare the filling: chop peeled tomatoes and cook for 10 minutes seasoning with salt, pepper, nutmeg and oregano.

Wash zucchini and cut into thick slices. Cook on a oiled grid 3 minutes per side and season with salt and chopped parsley.

Cut buffalo mozzarella into slices and put them on a colander in order to lose some milk.

Put hazelnuts in a hot frying pan and toast them for 5-6 minutes on medium flame. Pass them hot in a kitchen cloth removing the skins, then coarsely chop them with a knife and keep aside.

If you bake your pizza in the oven : a little before 8:00 pm , turn on the oven and bring to the maximum temperature ( 280 ° C).

Roll out the loaves, transfer them on a sheet of parchment paper and place them on a baking tray. Season your pizza with tomatoes, place the pan on the bottom of the oven and bake 10 minutes . Remove pizza from the pan and cook 1 minutes directly on the oven floor (so the cooking of the base will be perfect ).Put the pizza again on the baking tray, complete with mozzarella, zucchini and hazelnuts, a pinch of pepper and bake in the upper part of the oven for 4 minutes. Remove from the oven and serve immediately!

If you have a baking stone or, as in my case, a pizza – oven : put the filling on the pizza all together and cook for 4-5 minutes.

 

noberasco_bollo_blog_200x200

Polpo piastrato in insalata

Polpo con pomodorini e cucunci - octopus salad

Anche se il clima non è certo dei migliori e più che in estate sembra di essere già in autunno, in realtà agosto è dietro l’angolo.

E vogliamo per caso nel mese piiù estivo dell’estate non mangiare un bel piattino di pesce?

Non so voi, ma io adoro i piatti di pesce freddi o tiepidi che si possono adattare ad essere serviti sa come antipasto in un pranzo domenicale, sia come secondo piatto gustoso ma leggero.

Pochi ingredienti scelti e selezionati con cura, perfettamente in linea con la mia filosia del poco ma buonissimo: polpo fresco, pomodorini ciliegini ben maturi e succosi, profumato basilico e maggiorana e saporiti e carnosi cucunci sott’olio.

Basterà un filo di olio extravergine di oliva e un pizzico di pepe macinato fresco e voilà! A tavola!! :)

 

Polpo con pomodorini e cucunci - octopus salad

 

POLPO PIASTRATO IN INSALATA CON POMODRINI E CUCUNCI


 Difficoltà: facile Tempo: 15 minuti + 25 minuti cottura Dosi: 4 persone


Ingredienti:

1 grosso polpo fresco da circa 1,6 kg, 500 gr pomodori ciliegini, 150 gr cucunci sott’olio La Nicchia Pantelleria , erbe aromatiche fresche, sale, pepe, olio extravergine d’oliva.
Preparazione:

Mettete sul fuoco una capiente pentola a bordi alti colma di acqua. Portate a bollore.

Sciacquate il polpo e, tenendolo dalla testa, immergetelo 4 o 5 volte nell’acqua così che i tentacoli si arriccino. Immergetelo poi completamente nell’acqua, attendete la ripresa del bollore e fate cuocere 25 minuti. Scolatelo subito, fatelo appena intiepidire e, con l’aiuto di un panno, togliete la pelle.

Tagliate il polpo a pezzi e fatelo arrostire per 3 minuti per lato su una griglia o in una pentola antiaderente ben calda. Salate e pepate.

Lavate i pomodorini, tagliateli in quarti e versateli in una grande insalatiera insieme ai cucunci e ad un misto di erbe aromatiche tritate. Condite con olio, sale e pepe.

Riunite tutti gli ingredienti, mescolate, regolate la sapidità e servite.

 

Polpo con pomodorini e cucunci - octopus salad

 

OCTOPUS SALAD WITH CHERRY TOMATOES AND CUCUNCI

A special and flexible recipe: suitable both as a starter for a summer lunch or as a main fish dish tasty and light.

Few ingredients chosen with care: fresh octopus, ripe and juicy cherry tomatoes, aromatic basil and marjoram and savory cucunci in oil.

Just a drizzle of extra virgin olive oil and a pinch of pepper to complete this dish, where simplicity is the key to give emphasis to each single ingredient.


Level: easy Time: 15 min. + 25 min. cooking Serving: 4 people


Ingredients:
1 big fresh octopus about 1.6 kg, 500 g cherry tomatoes, 150 gr cucunci in oil La Nicchia Pantelleria, basils and marjoram, salt, pepper, extra virgin olive oil.

Method:
Put on fire a big pot with high sides filled with water. Bring to boil.
Wash octopus and, keeping its head, dip it 4 or 5 times in water to curl tentacles. Dip it in water, wait the boil and cook for 25 minutes. Drain immediately, let cool and, with the help of a cloth, remove the skin.
Cut the octopus into pieces and roast them for 3 minutes per side on a grill or in a hot nonstick pan. Add salt and pepper.
Wash the tomatoes, cut them into quarters and pour into a large bowl along with the cucunci and a finely chopped herbs. Season with olive oil, salt and pepper.
Mix all the ingredients, stir and serve.