Pasta fredda per il pic nic di Pasquetta

Pasta fredda

Un’idea veloce veloce da mettere nel cestino da pic nic lunedì per Pasquetta?

Ma sì dai! Così i miei auguri sono davvero completi!

Eccola servita: in un batter d’occhio una pasta fredda sfiziosa e tutta vegetariana: zucchine, bacche di goji e primo sale!

Buona Pasqua e felice Pasquetta!!!

Elena

 
PASTA FREDDA CON ZUCCHINE, BACCHE DI GOJI E PRIMO SALE


Difficoltà: facile Tempo: 10 minuti + 30 minuti ammollo + 10 minuti cottura Dosi: 2 persone


Ingredienti:

1 cipolla media, 2 manciate di bacche di goji, 120 gr primo sale Conrado, 1 grossa zucchina, 160gr pasta corta tipo mezze penne rigate, sale, pepe, olio extra vergine di oliva.

Preparazione:

Mettete in ammollo le bacche di goji in acqua per mezz’ora.
Nel frattempo affettate finemente la cipolla, lavate la zucchina e tagliatela a piccoli cubetti. Fate scaldare un cucchiaio di olio in una padella antiaderente e fatevi dorare la cipolla per 2-3 minuti. Salate e aggiungete la zucchina. Fate saltare a fiamma viva per 5 minuti, salate, pepate, aggiungete le bacche di goji strizzate, cuocete per 2 minuti ancora e spegnete. Fate raffreddare il condimento mentre cuocete la pasta.
Scolate le mezze penne al dente e fermatene la cottura sotto acqua corrente fredda. Riunite la pasta fredda con il condimento, aggiungete il primo sale tagliato a cubetti, regolate di sale e pepe, condite con un filo di olio a crudo e servite.

Pasta fredda 2

PASTA SALAD WITH ZUCCHINI, GOJI BERRIES AND CHEESE


Level: simple Time: 10 min + 30 min. + 10 min. cooking Serving: 2 persons


Ingredients:

1 medium onion, 2 handfuls of goji berries, 120 gr Conrado fesh cheese, 1 big zucchini, 160g macaroni, salt, pepper, extra virgin olive oil.

Method:

Soak goji berries in water for half an hour.
In the meantime, finely slice the onion, wash the zucchini and cut into small cubes. Heat a tablespoon of oil in a pan and sautè the onion for 2-3 minutes. Season with salt and add the zucchini. Cook for 5 minutes, add salt and pepper, add the goji berries (squeezed), cook for 2 minutes more and switch off. Let cool and cook the macaroni.
Drain them al dente , let ccol and season with the sauce, add thecheese cutted into cubes, season with salt and pepper,some olive oil and serve.

 

Pastiere mignon al cioccolato

Pastiere mignon 1

Eccoci arrivati come promesso al dolce.

Siamo stati molto bravi fino ad ora: ci siamo tolti uno sfizio con un paio di Vol au Vent allo squacquerone, ci siamo goduti senza remore un bel piatto light di Paccheri con carciofi e piselli, ci siamo mantenuti leggeri anche con la Terrina di carne e verdure… ora è giunto il momento di dedicarci un attimo di dolcezza, meritatissima e da gustare in tutta calma.

Quest’anno insieme ad un pezzetto di uovo di cioccolato, ho pensato di preparare una versione tutta personale della famosissima (e intoccabile) pastiera napoletana. Io amo le frolle e amo la ricotta: va da sè che non posso che adorare il gusto dolce e delicato della pastiera classica.

Ma…senza voler scardinare alcuna tradizione, ho pensato di aggiungere al ripieno del cioccolato gianduja bianco e sostituire i canditi di arancia con una parte croccante di pistacchi, mandorle e nocciole.

Vi sembra troppo peccaminosa come variante? Ecco perchè l’ho preparata in versione mignon e anche in versione mini-mini per i più fedeli alla dieta :)

Pastiere mignon 3

PASTIERE MIGNON AL CIOCCOLATO


Difficoltà: media Tempo: 30 minuti + 1 ora riposo + 40 minuti cottura Dosi: 14 tortine


Ingredienti:

Pasta frolla: 400 gr farina 00, 140 gr zucchero semolato bianco, 200 gr burro freddo, 6 tuorli di uova medie, 2 cucchiai di acqua di fiori d’arancio, 1 pizzico di sale.

Ripieno: 200 gr ricotta fresca Caseificio Pugliese, 100 gr zucchero semolato bianco, 2 uova medie, 150 gr cioccolato gianduja bianco tris salato Venchi, 100 gr grano, 130 gr latte fresco intero.

Preparazione:

Preparate la pasta frolla: versate la farina, lo zucchero e il pizzico di sale in una capiente ciotola e mescolate. Unite il burro freddo a dadini e lavorate con la punta delle dita sfregando la farina tra le mani fino ad ottenere un composto sabbioso. Sbattete a parte i tuorli insieme all’acqua di fiori d’arancio e uniteli all’impasto lavorando con le mani. Trasferitevi su un piano da lavoro e formate un impasto omogeneo. Avvolgetelo in pellicola trasparente e mettete in frigorifero per 1 ora.

Preparate intanto il ripieno: cuocete il grano in abbondante acqua in ebollizione per 8 minuti, scolatelo e mettetelo in una pentola. Unitevi il latte, rimettete sul fuoco e, mescolando spesso, fate cuocere per 15 minuti circa fino a che il grano avrà assorbito completamente il latte. Fate raffreddare.
Ammorbidite la ricotta con un cucchiaio di legno e unitevi le uova e lo zucchero. Tagliate il cioccolato a pezzetti e aggiungetelo al compostoo di ricotta. Aggiungete anche il grano.

Accendete il forno a 180°.

Stendete la frolla in un disco abbastanza sottile sul piano infarinato. Imburrate e infarinate 14 stampi monoporzione (potete usare lo stampo multiplo da muffin) e foderatene ognuno con un disco di pasta frolla. Rimpite ogni cavità con un cucchiaio abbondante del ripieno preparato e completate decorando ogni pastiera mignon con due strisce di frolla ottenute dai ritagli avanzati.

Infornate per 30-35 minuti. Sfornate, fate raffreddare, sformate le pastiere mignon e servitele insieme a un buon uovo di cioccolato!

Pastiere mignon 2

ITALIAN PASTIERA WITH CHOCOLATE


Level: medium Time: 30 min. + 1 hour rest + 40 min. baking Serving: 14 small cakes


Ingredients:

Short crust Pastry: 400 g flour, 140 g sugar, 200 g cold butter, 6 egg yolks, 2 tablespoons orange flower water, 1 pinch of salt.

Filling: 200g ricotta cheese, 100 g sugar, 2 medium eggs, 150 g white chocolate gianduja with pistachio, almonds and hazelnuts, 100 g grain, 130 g milk.

Method:

Prepare the short crust pastry: pour the flour, sugar and pinch of salt in a large bowl and stir. Add the butter into small cubes and mix with your fingertips rubbing the flour between your hands until the mixture is sandy. Beat the egg yolks with the orange flowers water and add them to the mixture kneading with your hands. Move on a pastry board and knead obtaining a homogeneous dough. Wrap it in plastic and refrigerate for 1 hour.

Meanwhile prepare the filling : cook the grain in boiling water for 8 minutes , drain and place it in a saucepan. Add the milk, put it back on the heat and , stirring frequently, cook for about 15 minutes until the milk has been absorbed. Soften the cheese with a wooden spoon and add the eggs and sugar. Cut the chocolate into small pieces and add it to the cheese. <p>”>Preheat the oven to 180 °C.

Roll out the pastry into a thin disk on floured pastry board . Grease and flour 14 small molds (you can use the multiple mold for muffin ) and cover each with a disc of pastry. Bake for 30-35 minutes.  Let cool and serve with a good chocolate easter egg !

Terrina di carne e verdure in crosta light

Terrina di carne e verdure in crosta light

Sempre per rimanere in tema di Pranzo di Pasqua, dopo un antipastino sfizioso e un primo light, ecco la mia proposta per il Secondo: una terrina di carne e verdure avvolta in una leggerissima pasta matta alla curcuma. Anche in quetso caso la parola d’ordine è light con gusto!

Non fatevi ingannare dalla leggerezza della ricetta, vi prometto che ne rimarrete soddisfatti e avrete anche un bel posticino nello stomaco da dedicare, senza pensieri e sensi di colpa, ad uno squisito dolcino accompagnato da un godurioso pezzetto di uovo di cioccolato!

 

TERRINA DI CARNE E VERDURE IN CROSTA LIGHT


Difficoltà: facile Tempo: 20 minuti + 1 ora riposo + 1 ora cottura Dosi: 4 persone


Ingredienti:

Pasta matta alla curcuma: 250gr farina 00, 1 cucchiaino raso di sale, pepe nero, noce moscata, 1 cucchiaino colmo di curcuma, 30gr olio evo, 110gr acqua fredda.

Ripieno: 500gr macinato scelto magro di vitellone adulto, 1 uovo grande, sale, pepe, 1 cucchiaio colmo di spezie miste (noce moscata, cannella, zenzero, chiodi di garofano, cumino, curry), 6 asparagi, 1 mazzetto di agretti.

Preparazione:

Preparate la pasta matta alla curcuma: miscelate la farina insieme al sale, una generosa macinata fresca di pepe, un pizzico abbondante di noce moscata e la curcuma. Mescolate insieme in un bicchiere acqua e olio e versatela sulla farina girando con una forchetta iniziando a far amalgamare gli ingredienti. Trasferitevi sul piano da lavoro leggermente infarinato e lavorate l’impasto ottenendo un panetto omogeneo e liscio. Avvolgetelo in pellicola e mettete a riposare a temperatura ambiente per 40 minuti.

Nel frattempo preparate il ripieno: lavate e pulite sia gli asparagi che gli agretti poi cuocete al vapore i primi e lessate i secondi in acqua salata, strizzateli e fateli raffreddare.

Unite in una ciotola la carne, le spezie e l’uovo e lavorate con un cucchiaio di legno ottenendo una farcia compatta.

Stendete la pasta matta in un disco abbastanza sottile sul piano da lavoro infarinato e rivestitevi uno stampo per terrine (o per plum cake di media misura) rivestito di carta forno (oppure imburrato ed infarinato). Riempite con metà carne, coprite con gli asparagi ben allineati l’uno accanto all’altro, coprite con la restante carne e terminate con uno strato di agretti. Richiudete la pasta in modo da coprire bene la farcia e punzecchiate i bordi sigillandoli. Ricavate dai ritagli di pasta matta dei cuoricini e sistemateli in modo decorativo sulla terrina.

Infornate in forno già caldo a 180° per 1 ora e 10 minuti coprendo la terrina con un foglio di carta forno per non farla scurire.

Una volta sfornata, fate intiepidire prima di tagliare a fette spesse e servire con un controno di verdure di stagione a piacere.

PS: Margherita, inseriamo anche questo nel “libro dei polpettoni” ? ;-)

 

asparagi

MEATLOAF IN CRUST OF LIGHT TUMERIC PASTRY


Level: simple Time: 20 min. + 1 hour rest + 1 hour baking Serving: 4 persons


Ingredients:

Light tumeric pastry: 250 gr flour, 1 teaspoon of salt, pepper, nutmeg, 1 full teaspoon of turmeric, 30gr olive oil, 110gr cold water.

Filling: 500g minced meat (light, of beef), 1 big egg, salt, pepper, 1 full tablespoon of mixed spices (nutmeg, cinnamon, ginger, cloves, cumin, curry), 6 asparagus, 1 bunch of salsola soda.

Method:

Prepare the turmeric pastry: mix the flour with the salt, pepper, a pinch of nutmeg and turmeric. Mix in a glass water and oil and pourt on the flour stirring with a fork to mix the ingredients. Put the dough on a floured pastry board and knead tit getting a homogenous dough. Wrap it in plastic and put to rest at room temperature for 40 minutes.

Meanwhile , prepare the filling : wash and clean the asparagus and the salsola soda then cook them in salted boiling water. Squeeze and let cool .

Put in a bowl the meat , spices and egg and mix with a wooden spoon obtaining a compact filling .

Roll out the dough thin on floured pastry board and use it to cover a mold for terrine (or plum cake of medium size ) lined with parchment paper (or greased and floured ) . Fill it with half meat, cover with asparagus aligned side by side, cover with the remaining meat and complte with a layer of  salsola soda. Close the dough to cover the filling. Cut out from the remaining tumeric pastry some small hearts and put them on the meatloaf to decorate it.

Bake in a preheated oven at 180° C for 1 hour and 10 minutes, covered with a sheet of parchment paper.

Let cool for 5 minutes before cutting into thick slices and serve with some seasonal vegetables.

 

Con questa ricetta leggera ma gustosissima partecipo al contest Gusto e Salute di CuocoPerCaso:

PARTECIPA AL NUOVO CONTEST!

Paccheri light con carciofi e piselli

Paccheri light con carciofi e piselli

Non è che nelle feste bisogna per forza ingrassare!

Sarà che in questi ultimi mesi, complici l’umore e la salute un po’ ballerini, mi sono data ad una alimentazione un del tutto priva di regole che ha portato a qualche (incoffessabile) litigio con l’ago della bilancia… fatto sta che quest’anno la mia proposta per il primo piatto di Pasqua sarà all’insegna della leggerezza.

Quella leggerezza intimamente buona però, quella che ti lascia una sensazione di profonda soddisfazione perchè sai che stai mangiando con gusto un piatto che non ha peccato. Quella leggerezza che si accompagna ad un viso disteso e ad un sorriso.

Una ricetta Light and Smile: non potevo in altro modo nominarla!

Ps: ok leggeri, ma ovviamente non rinuncerò nè all’uovo di cioccolato, nè alla colomba, nè tanto meno ad una versione tutta personale della pastiera… stay tuned! ;-)

 

PACCHERI LIGHT CON CARCIOFI E PISELLI


Difficoltà: Facile Tempo: 20 minuti + 25 minuti cottura Dosi: 2 persone


Ingredienti:

140gr paccheri giganti, 2 carciofi, 150gr piselli freschi, 2 mestoli di passata di pomodoro, mezza cipolla rossa di Tropea, sale, pepe, 1 bicchiere di brodo vegetale, olio evo, ricotta dura.

Preparazione:

Lavate i carciofi, puliteli tagliando le foglie più dure, le punte e divideteli a metà. Togliete la barbina interna e tagliateli a fettine molto sottili.

Affettate finemente la cipolla. Versate la passata di pomodoro in un’ampia padella, unitevi la cipolla, 1 cucchiaino di sale e un pizzico di pepe. Accendete il fuoco e fate cuocere per 5 minuti.

Unite i carciofi, mescolate, unite anche i piselli e il brodo, coprite con il coperchio e fate cuocere per 20-25 minuti.

Cuocete nel frattempo i paccheri e scolateli al dente, versateli nella padella con il sugo, saltate il tutto e dividete nei piatti condendo con un goccio di olio a crudo e completate con qualche scaglia di ricotta dura.

Paccheri light con carciofi e piselli 2

 ARTICHOKES AND PEAS LIGHT PACCHERI

Level: Simple Time: 20 min + 25 min cooking Serving: 2 persons


Ingredients:

140gr paccheri, 2 artichokes, 150g fresh peas, 2 tablespoons of tomato sauce, 1/2 red onion, salt, pepper, 1 cup vegetable broth, olive oil, hard ricotta cheese.

Method:

Wash the artichokes, peel anc clean them cutting the hardest leaves and divide in half and cut into very thin slices.

Finely chop the onion. Pour the tomato sauce in a large frying pan, add the onion, 1 teaspoon salt and a pinch of pepper. Turn on the heat and cook for 5 minutes.

Add the artichokes, stir, add the peas and broth, cover with the lid and cook for 20-25 minutes.

Bake in the meantime paccheri drain them al dente, pour into the pan with the sauce, cook for 3 minutes more and serve seasoning with a dash of olive oil and some flakes of hard ricotta cheese.

Vol au vent di Pasqua

Vol au Vent di Pasqua 1

Mamma mia! Pasqua è alle porte e io non ho ancora pubblicato neppure una ricettina a tema! Si vede che non sono ancora in forma eh?

Vediamo se oggi riesco a farmi perdonare con la proposta di una ricetta veloce, facile, ma gustosa e bella da portare in tavola per laperitivo/antipasto di Pasqua: dei piccoli vol au vent ripieni di un morbidisso squacquerone, impreziositi e resi perfettamente in linea con la festivitò da un ovetto di quaglia e decorati da un fresco fiorellino di rosmarino.

Semplicissimi, ma davvero deliziosi!

VOL AU VENT DI PASQUA

con squacquerone e uvette di quaglia


Difficoltà: Facile Tempo: 15 minuti + 25 minuti cottura Dosi: 12 vol au vent


Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia (possibilmente del panettiere), 100gr squacquerone Conrado, 12 ovette di quaglia, 12 fiori di rosmarino, pepe nero, 2 cucchiai di latte.

Preparazione:

Con uno stampino per biscotti dal bordo smerlato ritagliate 24 cerchi dal rotolo di pasta sfoglia. Con uno stampino sempre tondo, ma dal diametro inferiore, incidete in 12 dei cerchi ritagliati un cerchio interno. Sovrapponete questi cerchi ai 12 cerchi senza incisione.

Accendete il forno a 230°, spennellate i vol au vent con il latte e infornate per 20-25 minuti finchè i non saranno ben gonfi e dorati.

Sfornate e, con l’aiuto di un coltellino con la punta molto affilata, togliete la calottina interna (quella che avete inciso) dai vol au vent e conservatela.

Abbassate la temperatura del forno a 200. Riempite i vol au vent con il formaggio (potete usare un sac a poche per essere più comodi e velocizzare l’operazione) e completate con un ovetto di quaglia ( se avete fatto dei vol au vent molto piccoli, ci starà solo il tuorlo. Poco male, conservate gli albumi per una frittatina!). Completate con un pizzico di pepe macinato al momento e infornate per 3 minuti. Servite tiepidi decorando ognuno con un fiorellino di rosmarino e con la calottina tenuta da parte.

Consiglio:

Potete preparare i vol au vent anche diverse ore prima di portarli in tavola. Abbiate però l’accortezza di riempirli solo all’ultimo momento in modo che la sfoglia rimanga croccante e friabile.

Se volete velocizzare ancor più le operazioni, potete acquistare dei vol au vent già pronti invece di crearli voi a partire dalla sfoglia. Il consiglio però, come sempre, è di preferire ingredienti selezionati e di ottima qualità perchè, la semplicità della ricetta, richiede materie prime di prima scelta per risultare davvero squisita!!

Vol au Vent di Pasqua 2

 

VOL AU VENT FOR EASTER

with cheese and quail eggs


Level: Simple Time: 15 min + 25 min baking Serving: 12 vol au vent


Ingredients:

1 roll of puff pastry, 100gr squacquerone cheese Conrado, 12 quail eggs, 12 flowers of rosemary, black pepper, 2 tablespoons of milk.

Method:

With a cookie cutter cut out 24 circles from the puff pastry. With a smaller one, engrave a inner circle in 12. Overlap these circles to the other 12.

Preheat the oven to 230 ° , brush the vol au vent with milk and bake for 20-25 minutes as long as they are well puffed and golden .

Using a small knife, remove the inner cap by vol -au-vent and keep it apart .

Lower the oven to 200° . Fill the vol -au-vent with cheese (you can use a pastry bag) and complete with a quail egg ( if the vol au vent are too small, you can use only the yolk . No problem, you can preserve egg whites for an omelette ! ) . Complete with a pinch of freshly ground pepper and bake for 3 minutes. Serve warm garnish each with a flower of rosemary and with the small cup.

My advice:

You can prepare the vol au vent some hours before. Be careful to fill them at the last moment in order to preserve the crispnof the pastry.

If you want to speed up, you can buy ready vol auu vent instead of create them from the pastry.

 

 

Calamari ripieni con uva passa, mandorle e pistacchi

Calamari ripieni 1

Oggi, 6 anni fa, pubblicavo su questo blog la mia prima ricetta!!

Senza introduzioni e senza fotografie, perchè tutto è nato come un archivio personale di ricette che troppo spesso perdevo tra foglietti svolazzanti e quadernetti tutti pieni di ditate burrose! :)

Ve l’ho mai detto che è stato il mio Ale a caldeggiare l’apertura di questo blog? Credo che non lo ringazierò mai abbastanza…

Dato che il primo artefice di tutto ciò è stato lui, voglio festeggiare questo anniversario (che non è tanto mio, quanto più nostro) con un piatto preparato proprio grazie a lui… sarà questo  oggi il  nostro “lusso”.

Quando l’ho visto tornare dalla pescheria con 4 grossi e freschissimi calamari gli occhi mi si sono riempiti di luce e la mia testolina è partita subito alla ricerca di un pensiero: calamari ripieni.

Certo, quando poi ho visto lo scontrino gli occhi, oltre che di luce, mi si sono riempiti anche di lacrime… ma questa è tutta un’altra storia! :)

Ora pensiamo alla ricetta…

Ma prima voglio dirvi con gioia che ho appena appena concluso un lavoraccio di riogranizzazione di tutte le mie ricette che ora potete trovare nella pagina dedicata più facilmente consultabili! Olè! :)

 

CALAMARI RIPIENI CON UVA PASSA MANDORLE E PISTACCHI


 

Difficoltà: facile Tempo: 20 minuti + 40 minuti cottura Dosi: 2 persone


Ingredienti:

2 calamari (500 gr), 1 limone, 1 cucchiaio di polvere di capperi La Nicchia Pantelleria (in alternativa una manciata di capperi dissalati), 1 cucchiaio di pangrattato, 25gr uva passa, 30gr mandorle tostate pelate, 30gr pistacchi tostati, sale, pepe, noce moscata, zenzero, olio evo, 10 foglie di salvia, 1 ciuffetto di prezzemolo, 4 pomodori pelati bio, 100gr spinaci lessati e strizzati.

Preparazione:

Mettete in ammollo l’uva passa in un dito di acqua calda per 20 minuti.

Sciacquate i calamari sotto acqua corrente, tamponateli con scottex e staccate la pelle. Tagliate le “ali” e la testa con i tentacoli eliminando gli occhi.

Tritate non troppo finemente i pistacchi e le mandorle e mettetene 2/3 in una ciotola. Mettete nel mixer ali, tentacoli, l’uva passa strizzata, i capperi, la buccia del limone grattugiata, sale, pepe, 1 pizzico di noce moscata e uno di zenzero, la salvia, il prezzemolo e il pangrattato. Tritate tutto e unite il composto alla frutta secca e mescolate bene.

Riempite i calamari con la farcia preparata e chiudeteli con due stuzzicadenti incrociati.

Sminuzzate i pomodori pelati e tritate gli spinaci, riuniteli in una padella, condite con un goccio di olio e fate cuocere per 5 minuti. Salate, pepate e aggiungete i calamari ripieni. Coprite con un coperchio e fate cuocere a fiamma medio-bassa per 40 minuti rigirandoli ogni 10 minuti (aggiungete un poco di acqua calda se il sughino si asciugasse troppo).

Tagliate i calamari a fette e serviteli con il sughino (frullatelo in salsa se preferite) e la rimanente frutta secca.

Stuffed calamari

 

STUFFED CALAMARI WITH RAISIN, PISTACHIOS AND ALMONDS



Level: Easy Time: 20 minutes + 40 minutes cooking Serving : 2 people


Ingredients:

2 calamari ( 500 g ) , 1 lemon , 1 tbs of capers powder La Nicchia Pantelleria (or 1 handful of capers), 1 tbs of breadcrumbs, 25g raisins, 30g peeled almonds , 30g toasted pistachios , salt, pepper , nutmeg , ginger, olive oil, 10 sage leaves, 1 sprig of parsley, 4 peeled tomatoes, 100g spinach steamed and squeezed .

Method:

Soak the raisins in few hot water for 20 minutes.

Wash the calamari under running water, dry with paper towel and remove the skin. Cut the “wings” and the head with the tentacles removing the eyes.

Chop (not too finely) pistachios and almonds and put 2/3 in a bowl. Put in a blender wings, tentacles , drained raisins , capers, grated lemon zest , salt, pepper , 1 pinch of nutmeg and one of ginger, sage, parsley and breadcrumbs. Blend everything and add almonds and pistachios.

Fill calamari with the stuffing and close them with two toothpicks cross .

Chop the tomatoes and spinach, put them in a pan , season with a dash of olive oil and cook for 5 minutes. Add salt and pepper and add the stuffed calamari . Cover with a lid and cook over medium-low heat for 40 minutes turning the fish every 10 minutes ( add a little hot water if the sauce is too dry ) .

Cut the calamari into slices and serve them with the sauce and the remaining 1/3 of almonds and pistachios .

Pizza dolce al cremino

sweet pizza

Il piacere confortante del cioccolato,

l’insostituibile scioglievolezza del cremino,

la naturale dolcezza delle pere.

E tutto il buono della pizza… in un dessert!

PIZZA DOLCE AL CREMINO E PERE SCIROPPATE


Difficoltà: Media Tempo: 30 minuti + riposo + 15 minuti cottura Dosi: 4-6 persone


Ingredienti:

Impasto: 100 grammi farina Manitoba, 100 grammi semola rimacinata di grano duro, 60 grammi zucchero semolato, 20 grammi miele millefiori, 1 grammo di sale, 120 grammi acqua tiepida, 1 grammo lievito di birra fresco.

Farcia: 1 pera abate, 500 grammi acqua, 150 grammi zucchero semolato, 100 grammi cremino Venchi + 4 cubetti per la decorazione.

Preparazione:

Preparate l’impasto per la pizza: inserite nell’impastatrice le due farine, lo zucchero e il sale. Sciogliete il lievito e il miele nell’acqua poi aggiungetela agli altri ingredienti e impastate per 10-15 minuti circa ottenendo un impato ben lavorato ed elastico. Formate una palla.

Infarinate una ciotola, accomodatevi l’impasto, coprite con pellicola e fate lievitare in luogo caldo e umido ( ad esempio nel forno spento, con la luce accesa) per 9-10 ore.

Preparate la farcia: pelate e detorsolate la pera e tagliatela a metà per il lungo. Versate l’acqua in un pentolino, aggiungete lo zucchero e fatelo sciogliere. Quando bolle, adagiatevi la pera in modo che sia completamente sommersa dallo sciroppo, abbassate la fiamma al minimo e fate sciroppare per 5 minuti. Spegnete la fiamma, fate raffreddare la pera nel suo sciroppo poi scolatela e tagliatela a fette.

Spezzettate il cremino e fatelo fondere dolcemente in un bagnomaria caldo. Stemperatelo poi con un paio di cucchiai dello sciroppo delle pere e mescolate bene ottenendo una crema morbida.

Accendete il forno a 280°.

Stendete la pasta dolce della pizza lasciando i bordi leggermente più spessi. Trasferite il cerchio su un foglio di carta forno e mettetelo in una teglia. Condite la pizza con la crema di cremino e con le fette di pera sciroppata. Infornate per 13-15 minuti sul fondo del forno.

Fate raffreddare la pizza dolce poi decoratela con riccioli di cremino ottenuti con un pelapatate, spolverate con poco zucchero a velo e servite.

Consiglio:

Consumate la pizza dolce in giornata per godere del suo impasto morbido e leggero. Se dovesse avanzare, ripassatela in forno caldo per 5 minuti in modo che la pasta riacquisti croccantezza.
sweet pizza - slice-

 

 SWEET PIZZA WITH CHOCOLATE AND PEARS IN SYRUP


Level: medium Time: 30 min + rest + 15 min baking Serving: 4-6 persons


Ingredients:

Dough: 100 g flour Manitoba , 100 g semolina wheat flour, 60 g sugar , 20 g honey , 1 g of salt, 120 grams lukewarm water , 1g brewers yeast .

Filling: 1 pear, 500 g water , 150 g sugar , 100 g cremino chocolate Venchi  + 4 cubes for decoration.

Method:

Prepare the sweet pizza dough: put in the kneader flours, sugar and salt. Dissolve yeast and honet in the water and then add this mixture to the other ingredients and knead for 10-15 minutes getting an elastic and homogeneous dough. Form a ball .

Flour a bowl, put in the dough, cover with plastic and let rise in warm, humid place ( in the oven with the light on ) for 9-10 hours.

Prepare the filling: peel and clean the pear and cut it in half lengthwise. Pour the water into a saucepan, add the sugar and melt it. Put the pear in the syrup, turn the heat down to the minimum and cook for 5 minutes. Turn off the heat, let cool the pear in the syrup then drain and cut into slices.

Chop the chocolate and melt it in a hot water bath. Soften it with a couple of tablespoons of the pears syrup and mix well to obtain a smooth creme.

Preheat the oven to 280 °C .

Roll out the pizza dough leaving the edges thicker. Put it on a sheet of parchment paper and place in a baking dish. Season the sweet pizza with chocolate cream and with pear slice. Bake for 13-15 minutes at the bottom of the oven.

Let cool and then decorate your pizza with some chocolate curls, sprinkle with icing sugar and serve.

My advice:

It’s better eat sweet pizza the day you make it to enjoy its soft dough. If you want to eat the day after, heat up it fot 5 minutes in hot oven.

Insalata di primavera: di orzo e grano

Insalata di orzo e grano 1

Il mio rosmarino è felice.

Lo so, lo sento. Mi guarda rigoglioso, con quella sua forma tutta bella ritorta, mostrandomi i suoi aghi verde scuro e lasciando il suo profumo intenso sulle mie mani che lo accarezzano.

E’ felice, così felice che mi sta regalando tanti bellissimi fiorellini lilla.

E io li colgo, ringraziando per questo dono, mentre la mia mente sorride, pensando alla loro nuova collocazione…

Insalata di orzo e grano 2

 

INSALATA DI ORZO E GRANO

con piselli, scamorza e fiori di rosmarino


Difficoltà: facilissima Tempo: 10 minuti + 12 minuti cottura Dosi: 2 persone


Ingredienti:

120gr tra orzo e grano, 70gr pisellini freschi, 70gr scamorza affumicata Caseificio Pugliese, 5 ovette di quaglia, sale, pepe nero, olio evo, prezzemolo, fiori di rosmarino.

Preparazione:

Mettete a bollire una pentola con abbondante acqua, salate al bollore e fatevi lessare il grano, l’orzo e i pisellini per 7-8 minuti. Scolateli e fateli raffreddare.

Mettete le ovette di quaglia in un pentolino, copritele di acqua fredda e portate sul fuoco. Fate cuocere per 4 minuti dal bollore poi raffreddatele sotto acqua corrente,  sgusciatele e agliatele in 4 spicchi.

Tagliate la scamorza affumicata a cubetti, tritate un bel mazzolino di prezzemolo e lavate delicatamente e tamponate una manciata di fiori di rosmarino.

Riunite in una ciotola i cereali, i pisellini, la scamorza e le ovette. Salate, pepate, condite con un po’ d’olio e completate con il prezzemolo e i fiori di rosmarino. Servite!
uovo di quaglia e fiore di rosmarino

 

WHEAT GRAIN AND BARLEY SPRING SALAD


Level: simple Time: 10 min + 12 min cooking Serving: 2 persons


Ingredients:

120 gr wheat grain and barleycorn, 70gr peas, 70gr smoked cheese Caseificio Pugliese, 4 quail eggs, salt, pepper, oil, rosemary flowers, parsley.

Method:

Put to boil a pot with water, add salt and cook wheat, barley and peas for 7-8 minutes. Drain and let cool.

Put the quail eggs in a small pot, cover with cold water and put on fire. Cook for 4 minutes from the boil and let cool them under running water.  Peel and cut them into 4 wedges.

Cut the smoked cheese into cubes, finely chop a bunch of parsley and wash gently a handful of rosemary flowers.

Put together in a bowl cereals, peas, smoked cheese and eggs. Add salt, pepper, season with a little oil and complete with parsley and rosemary flowers. Serve!

 

Con questa ricetta partecipo al contest di Claudia e Valentina:

Il nostro primo contest!

 

 

Risotto mantecato con salsa di nocciole e mandorle

Risotto mantecato con salsa di nocciole e mandorle 1

In questo primo fine settimana di primavera soleggiato, mi piacerebbe poter raccogliere un fiore, sentirne il profumo e sognare di passeggiate all’aria aperta, gite in bicicletta, pic nic sull’erbetta fresca e ancora un po’ umida con una di quelle coperte di lana spessa a quadrettoni.

Vorrei stringere quella mano che ha al dito un anello uguale al mio e camminare, lasciando i pensieri correre liberi tra tutti i vicoli e le stradine ritorte che compongono la nostra mente e formano il labirinto della mia.

Non so se potrò cogliere un fiore, ma sicuramente posso comporlo nel piatto con 4 mandorle e 1 nocciola e regalarlo a me e a lui in un primo piatto caldo e delicatamente cremoso.

 

RISOTTO MANTECATO CON SALSA DI NOCCIOLE E MANDORLE


Difficoltà: Facile Tempo30 minuti Dose: 6 persone


Ingredienti:

450 g di riso carnaroli o vialone nano, 1 cipolla bionda, 1/2 bicchiere di vino dolce, 1,5 lt brodo vegetale, 70 g di nocciole sgusciate Noberasco + 6 per la decorazione, 70 g mandorle pelate Noberasco, 24 mandorle sgusciate Noberasco, 3 fette di pancarrè, 1 bicchiere di latte, cacioricotta, sale, pepe, olio evo.

Preparazione: 

Preparate la salsa di nocciole e mandorle: accendete il forno e portatelo a 220°.

Versate nocciole e mandorle pelate su una placca da forno e fatele tostare per 5 minuti fino a che ne sentirete il profumo.

Fatele intiepidire e versatele nel boccale del frullatore.

Eliminate la crosta dal pancarrè, tagliatelo a tocchetti e fatelo ammorbidire nel latte.

Aggiungete le fette strizzate alla frutta secca e iniziate a frullare aggiungendo il latte rimasto nel piatto a poco a poco creando una crema morbida (eventualmente aggiungetene un altro poco).

Tritate finemente la cipolla e fatela soffriggere per 2 minuti in un cucchiaio di olio. Salate. Aggiungetevi il riso e fatelo tostare per 3-4 minuti. Bagnate con il vino e fatelo evaporare. Aggiungete il brodo gradualmente, mestolo dopo mestolo mescolando di continuo portndo a cottura il risotto (15 minuti).

Spegnete la fiamma, aggiungete la salsa di nocciole e mandorle e mescolate bene in modo da mantecare il risotto rendendolo morbido. Completate con abbondante cacioricotta grattigiato , regolate di sale e pepe e servite subito decorando ogni piatto con un fiore composto da 4 mandorle sgusciate e una nocciola.

 

Risotto mantecato con salsa di nocciole e mandorle 2

CREAMED RISOTTO WITH  HAZELNUTS AND ALMONDS SAUCE


 Level: Simple Time: 30 minutes Serving: 6 people


 Ingredients:

450 g Carnaroli rice, 1 onion , 1/2 glass of sweet wine , 1.5 liters vegetable broth, 70 g of shelled hazelnuts Noberasco + 6 for decoration,  70 g peeled almonds Noberasco , 24 shelled almonds Noberasco, 3 slices of bread , 1 glass of milk, hard ricotta cheese , salt, pepper, extra virgin olive oil.

Method:

Prepare the hazelnuts and almonds sauce : turn on the oven to 220°C.

Pour hazelnuts and almonds on a baking sheet and toast for 5 minutes.

Let cool and put them in the blender .

Remove the crust of bread , cut into chunks and soft it in the milk.

Put the squeezed bread in the blender and started to mix everything adding gradually some milk obtaining a soft cream.

Finely chop the onion and sautè it for 2 minutes in a tablespoon of olive oil. Season with salt . Add the rice and toast for 3-4 minutes. Add the wine and let it evaporate. Gradually add the broth , ladle by ladle , stirring constantly unitl cooking  (15 minutes).

Turn off the heat, creamy with the  hazelnuts and almonds sauce. Complete with some grated hard ricotta cheese, season with salt and pepper and serve immediately garnish each plate with a flower made ​​of 4 shelled almonds and 1 hazelnut.

Goat Cheese Cookies Sandwich

Goat Cheese Cookies Sandwich 1

Non è che se nasci biscotto non puoi diventare sandwich! Certo bisogna essere fatti della pasta giusta… ci vuole un bel caratterino!

Insomma, che dire.. questi biscotti sono proprio figli della nuova generazione: hanno capito che se si vuole non solo sopravvivere, ma vivere a tutto tondo in questo mondo moderno senza essere schiacciati o soppiantati da chi, anche senza competenze particolari è lì pronto a prendere il tuo posto, bisogna essere svegli, capaci di guardare un po’ più in là, disposti ad un mutamento che porta ad un costante rinnovamento.

E bisogna avere pepe! Tanto pepe per essere belli attivi e un carattere/gusto ben determinato e completo, piccantino al punto giusto per far ricordare di sè chi ci incontra, che parlando con qualcun altro dica: “Ah sì, lui è quel biscotto che si era stufato di essere solo un biscotto ed è diventato un sandwich”! Ma bisogna essere anche velati di una nota dolce, di un velo di miele che ti permetta di accogliere e saper guardare quella faccia della medaglia che ha in sè una parte tenera e morbida che ti fa da cuscinetto per le cedute.

E lui è qui, ve lo presento: è il mio Goat Cheese Cookie Sandwich.

 

Goat Cheese Cookies Sandwich 3

GOAT CHEESE COOKIES SANDWICH


Difficoltà: Facile Tempo: 20 minuti + riposo + 10 minuti cottura Dosi: 24 biscotti/ 12 mini sandwich


Ingredienti :

65gr formaggio di capra stagionato Spega, 50gr burro di montagna, 90gr farina 00, sale, pepe nero, paprika affumicata, noce moscata, 2 zucchine medie, olio evo, 1 cucchiaio di miele d’acacia.

Preparazione: 

Tritate finemente il formaggio di capra e mettetelo nel mixer insieme al burro freddo tagliato a piccoli dadini, aggiungete 2 pizzichi di sale, abbondante pepe, un pizzico di noce moscata e la farina. Mixate il tutto ottenendo un composto granuloso. Stendete un foglio di pellicola sul tavolo, ribaltatevi il composto e lavoratelo con le mani ottenendo un impasto compatto. Dividetelo in due parti e formate due filoncini. Avvolgeteli nella pellicola e mettete in frigorifero per 2 ore.

Lavate e spuntate le zucchine quindi tagliatele a rondelle spesse, pennellatele con un goccio di olio e grigliatele.

Accendete il forno a 200°.

Riprendete i filoncini e fatene rotolare uno nella paprika affumicata. Tagliateli poi a rondelle ottenendo i biscottini. Disponeteli su una leccarda rivestita di carta forno e fate cuocere per 10 minuti.

Sfornate i biscotti e fateli raffreddare poi formate i sandwich: velateli con il miele, adagiatevi una rondella di zucchina grigliata e accoppiateli due a due.

Servite come finger food insieme all’aperitivo.

Goat Cheese Cookies Sandwich 4

GOAT CHEESE COOKIES SANDWICH


Level: Simple Time: 20 min + rest + 10 min. baking Serving: 24 cookies/12 mini sandwich


Ingredients :

65gr  aged goat cheese Spega , 50g butter, 90gr flour , salt, black pepper, smoked paprika , nutmeg , 2 medium zucchini , olive oil, 1 tablespoon honey.

Method:

Finely chop the goat cheese and place it in a blender along with the cold butter into small cubes, 2 pinches of salt , plenty of pepper , a pinch of nutmeg and flour. Mix all getting a grainy mixture. Lay a sheet of foil on the table, place the mixture and knead with your hands getting a compact dough. Divide it into two parts and form two loaves . Wrap them in plastic and refrigerate for 2 hours.

Wash and clean zucchini, cut them into thick slices, brush with oil and grill.

Preheat the oven to 200°C.

Take back the loaves and roll one in the smoked paprika. Cut them into thick slices getting the cookies. Place them on a baking tray lined with parchment paper and bake for 10 minutes.

Baked cookies and let cool then forme the sandwich:  spread them with few honey, add one grilled zucchini and pair them.

Serve as finger food for the happy hour.

Goat Cheese Cookies Sandwich 2

Con questa ricetta partecipo al Finger food Contest  “IN UN SOL BOCCONE”:

FINGER FOODS CONTEST!