Torta di cialde con gelato al cioccolato bianco e nocciole

Torta cialde e gelato 1

Un’idea freschissima, sotto zero, ideale per il dessert di ferragosto: una reinterpretazione del più buono e classico abbinamento tra cialde e gelato.

L’idea è più facile di quanto si possa immaginare, molto furba e si presta anche ad essere preparata sia da chi ama cucinare e creare manicaretti, sia da chi non ne vuole sapere di impastare, mescolare e mantecare! I primi potranno preparare in casa sia le cialde da gelato (seguendo questa ricetta) sia il gelato; i secondi invece potranno acquistare in gelateria sia il gelato che le cialde e semplicemente reinventarle rinnovandone la presentazione!!

Insomma: due piccioni con una fava! :)

   

TORTA DI CIALDE CON GELATO AL CIOCCOLATO BIANCO E NOCCIOLE


 Difficoltà: media Tempo: 30 minuti + 3 ore raffreddamento + 40 min. mantecatura Dosi: 4 persone


Ingredienti:

Base: 400 gr cialde da gelato, 100 gr cioccolato bianco extrafine, 1 cucchiaio di pasta di nocciole, crema spalmabile al cacao e nocciole.

Gelato: 200 gr cioccolato bianco extrafine, 500 gr latte intero, 2 tuorli, 1 cucchiaio di pasta di nocciole, 100gr zucchero di canna fine.

Preparazione:

Gelato: spezzattate il cioccolato, sminuzzatelo e fatelo sciogliere a  bagnomaria. In una bacinella di acciaio versate i tuorli e lo zucchero e sbattete con una frusta a mano. Unite il latte a filo e sbattete ancora. Unite il cioccolato fuso e amalgamate bene.

Portate la bacinella su un bagnomaria caldo e cuocete la crema senza mai smettere di sbattere, per circa 10 minuti controllando la temperatura con un termometro da cucina: non deve superare gli 85°c.

Mettete la bacinella in un bagnomaria freddo con acqua e ghiaccio (così da ridurre i tempi di raffreddamento) e, sempre mescolando con la frusta, fate raffreddare la crema.

Fate riposare in frigorifero per 3 ore almeno così che si raffreddi bene prima della mantecatura. Trasferitelo nella gelatiera e avviatela mantecando per circa 40 minuti.

Conservate il gelato in freezer per almeno 2 ore prima di porzionalo e servirlo con la base di cialde.

Base: tritate le cialde finissime ottenendo una farina e versatele in una ciotola. Fate fondere a bagnomaria il cioccolato bianco e miscelatelo con la pasta di nocciole. Versate il tutto sulla farina di cialde e mescolate. Compattate questo composto in uno stampo a cerniera di 22 cm formando una base (come per il cheese cake). Fate riposare in frigorifero per 1 ora.

Spalmate la base con abbondante crema al cacao e nocciole e rimettete al fresco fino al momento di servire quando dividerete la torta a fette servendo ognuna con una pallina di gelato.

 

Torta cialde e gelato 2

NO BAKE TART WITH WHITE CHOCOLATE AND HAZELNUTS ICE CREAM


Level: medium Time: 30 min. + 3 hours cooling + 40 min. creaming Serving: 4 persons


Ingredients:

Base: 400g waffle for ice cream, 100 g white chocolate extra fine, 1 tablespoon hazelnut paste, chocolate and hazelnuts spread cream.

Ice cream: 200 gr white chocolate extra fine, 500 g milk, 2 egg yolks, 1 tablespoon hazelnut paste, 100g brown sugar.

Method:

Ice cream: chop white chocolate and melt in a double boiler. In a bowl mix egg yolks and sugar and beat with a hand whisk. Add the milk little by little and beat again. Add the melted chocolate and mix well.

Bring the bowl on a  double boiler and cook the cream, always whisking, for about 10 minutes, checking the temperature with a cooking thermometer: it must not exceed 85 ° c.

Put the pan in a water bath with cold water and ice (so as to reduce the cooling time) and, stirring constantly with a whisk, let cool the cream.

Let rest in the refrigerator for 3 hours before creaming. Cream it in the ice cream maker for about 40 minutes.

Keep the ice cream in the freezer for at least 2 hours before scoop and serve it with no bake waffles tart.

Base: chop the waffles getting a fine flour and pour into a bowl. Melt white chocolate in a double boiler and mix with hazelnut paste. Add the waffle  flour and stir. Press this mixture on the bottom of a round 22 cm tart mold forming a base (as for the cheese cake). Let rest in refrigerator for 1 hour.

Spread the base with chocolate and hazelnuts  cream and put in a cool place until ready to serve when you’ll divide the cake into slices each serving with a scoop of ice cream.

Sardenara

Sardenara 1br

La sardenara!!

Quanta ne ho mangiata da bambina non so dire!! E quanti ricordi legati a quella focaccia rossa e saporitissima che, da gran ghiottona, mangiavo felicemente sulla spiaggia insieme a mia sorella e ai miei cugini.

Io sono sempre stata molto golosa e difficilmente sapevo contenere i miei desideri immediati riguardo al cibo e, quando la mamma mi diceva: “No Elena, ora no! Dopo il bagno!” mi veniva sempre il broncio perchè, anche se lo nascondeva, sapevo che in quel sacchettino ben riparato sotto l’ombrellone, in quel cartoccio beige era contenuta una leccornia sopraffina!

Ora che sono al mare, anche se molto molto lontana da San Remo, città madre di questa focaccia, immancabilmente mi torna alla mente quel sapore, quel profumo di capperi, aglio, pomodoro e acciughe e la sofficezza della pasta lievitata che vi fa da morbido cuscino!

E allora. è proprio adesso che voglio condividerla con voi e regalarvi un pezzo della mia infanzia… oltre ad un pezzo di sardenara!

 

SARDENARA


 Difficoltà: media Tempo: 30 minuti + 24 ore lievitazione + 30 minuti cottura Dosi: 4 persone


Ingredienti:

120 gr di farina 0 manitoba, 120 gr di semola di grano duro rimacinata, 120 gr di farina 0 debole, 250 ml di acqua tiepida, 10 gr di sale, 2 cucchiaini di malto in polvere o in alternativa 2 cucchiaini di zucchero di canna, 3-5 gr di lievito di birra fresco, 3 cucchiai colmi di capperi sott’olio La Nicchia Pantelleria, passata di pomodoro (meglio se casalinga), 3 spicchi di aglio, 3 acciughe intere sottosale, 2 cucchiai di olive taggiasche, origano, olio extravergine di oliva, pepe.

 

Preparazione:

Circa 24 ore prima del consumo preparate l’impasto: fate sciogliere il lievito (ed eventualmente lo zucchero) in 200 ml di acqua tiepida e fate sciogliere il sale nella rimanente acqua, in una ciotola a parte.

Riunite in una capiente ciotola le tre farine con il malto e aggiungete dapprima l’acqua con il lievito, poi l’acqua con il sale e un cucchiaio colmo di olio: mescolate tutto con una forchetta. Lasciate riposare l’impasto nella ciotola per 30 minuti circa coperto con un canovaccio.

Infarinate molto bene un piano da lavoro, riprendete l’impasto e lavoratelo con le mani, ripiegandolo più volte, per circa 5 minuti, fino a quando risulta omogeneo e morbido.

Rimettete l’impasto nella ciotola oliata coprite con pellicola e lasciatelo riposare in luogo fresco (circa 18°c ) per 8-10 ore.

Riprendete l’impasto, sgonfiatelo e reimpastatelo per qualche minuto, rimettetelo ancora nella ciotola, copritelo con la pellicola e fatelo riposare ancora 4-5 ore. Ripetete il reimpasto una terza volta e fate lievitare ancora per 4 ore.
Nel frattempo preparate il condimento: dividete in due ciotole la passata ed aggiungete ad una parte 2 cucchiai di capperi sott’olio tritati grossolanamente insieme alle acciughe, 2 cucchiai di olio e un pizzico di pepe.

Pelate l’aglio e tagliatelo e pezzetti grossi.
Oliate abbondantemente una leccarda da forno, stendetevi l’impasto e punzecchiatelo con una forchetta.

Distribuite regolarmente la passata arricchita sulla pasta appena stesa sulla leccarda e completate poi con quella al naturale. Aggiungete le olive taggiasche intere o a pezzetti, l’origano, 1 cucchiaio di capperi interi, l’aglio e abbondante olio.

Coprire con la pellicola e lasciar lievitare ancora per 1 ora.
Accendete il forno a 200° C e, quando arriva in temperatura, infornatevi la sardenara per 10 minuti sul fondo e per altri 15 minuti a metà.

 

Sardenara 2br

 

SARDENARA (typical italian focaccia)


Level:medium Time: 30 minutes + 24 hours + 30 minutes baking Serving: 4 people


Ingredients:

120 gr manitoba flour, 120 gr durum wheat flour, 120 gr 0 flour, 250 ml warm water, 10 gr salt, 2 teaspoons malt powder or brown sugar, 3-5 gr fresh brewer’syeast, 3 heaping tablespoons of capers in oil La Nicchia Pantelleria, tomato sauce (homemade), 3 cloves of garlic, 3 anchovies, 2 tablespoons olives taggiasche, oregano, olive oil, pepper.

Method:

24 hours in advace prepare the dough: melt the yeast and sugar in 200 ml of warm water and dissolve the salt in the remaining water in a separate bowl.
Sift together in a large bowl the flours and malt and, stirring with a fork, add at first water with yeast then water with salt and a heaping tablespoon of oil. Let rest the dough in the bowl for about 30 minutes covered with a cloth.
Sprinkle the pasty board with flour, pick the dough and knead it with your hands, folding it over, for about 5 minutes, until it is smooth and soft.
Put the dough in oiled bowl, cover with plastic and let rest in a cool place (about 18 ° C) for 8-10 hours.
Take back the dough, knead it again for few minutes, put it back again in the bowl, cover with plastic wrap and let it rest for 4-5 hours more. Repeat this passage a third time and let rise again for 4 hours.

Meanwhile, prepare the sauce: divide into two different bowls the tomatoes sauce and add in the first 2 tablespoons of olive oil, 2 tablespoons of chopped capers and finely chopped anchovies and a pinch of pepper.
Peel the garlic and cut it into small pieces.

Grease a baking tray, lie the dough and stamp with a fork.
Cover with the enriched tpmatoes sauce and complete with the other one. Add the olives (whole or chopped as you prefer), oregano, 1 tablespoon of capers, garlic and oil.
Cover with plastic wrap and let rise for 1 hour.

Preheat the oven to 200 ° C. Bake sardenara for 10 minutes on the bottom of the oven and then 15 minutes more in the middle.

Gelato all’elisir di uva Zibibbo

Gelato all'elisir

 

Una ricetta golosa e tutta siciliana oggi!

Visto che vi scrivo “in trasferta” proprio da queste terre, mi sembra d’obbligo condividerne con voi un pezzetto, viaggiando attraverso i suoi sapori e i suoi profumi.

Tra questi il primo che voglio farvi incontrare è quello dell’uva Zibibbo, da cui nasce un delizioso elisir che ho pensato di utilizzare per preparare un gelato fatto in casa.

Si parte da una base di gelato alla crema e, appena prima della mantecatura nella gelatiera, si aggiunge questa delicata gelatina.

Non posso spiegarvelo questo gelato…posso solo dirvi di provarlo! :)

 

GELATO FATTO IN CASA ALL’ELISIR DI UVA ZIBIBBO


 Difficoltà: media Tempo: 20 min.+ 3 ore raffreddamento + 40 min.mantecatura Dosi: 6 persone


Ingredenti:

280 gr Elisir di uva zibibbo La Nicchia Pantelleria, 1 lt latte fresco intero, 200 gr zucchero, 4 tuorli di uova medie fresche.

Preparazione:

In una bacinella di acciaio versate i tuorli e lo zucchero e sbattete con una frusta a mano. Unite il latte a filo e sbattete ancora.

Portate la bacinella su un bagnomaria caldo e cuocete la crema senza mai smettere di sbattere, per circa 10 minuti controllando la temperatura con un termometro da cucina: non deve superare gli 85°c.

Mettete la bacinella in un bagnomaria freddo con acqua e ghiaccio (così da ridurre i tempi di raffreddamento) e, sempre mescolando con la frusta, fate raffreddare la crema.

Mescolando delicatamente, unite alla crema l’elisir, lasciandone da parte un poco per la decorazione finale. Fate riposare in frigorifero per un paio d’ore così che si raffreddi bene prima della mantecatura.

Versate il composto freddo nella gelatiera e avviate la mantecatura per circa 30-40 minuti. Conservate il gelato in freezer per almeno 2 ore prima di servire con una punta di elisir ciascuno.

 

Gelato fatto in casa all'elisir di uva zibibbo

 

HOME MADE ZIBIBBO GRAPE ELIXIR ICE CREAM


 Level: medium Time: 20 min. + 3 hours cooling + 40 min.creaming Serving: 6 persons


Ingredients:

280 gr zibibbo grape elixir La Nicchia Pantelleria, 1 lt fresh milk, 200 gr sugar, 4 egg yolks.

Method:

Pour the egg yolks and sugar in a bowl and beat with a hand whisk. Add milk little by little and beat again.

Bring the bowl on a hot water bath and cook the cream, always whisking, for about 10 minutes, checking the temperature with a cooking thermometer: it must not exceed 85 ° c.

Put the pan in a cold water bath with water and ice and, stirring constantly with a whisk, let cool the cream.

Add zibibbo grape elisir (keep aside few for final decoration) and beat gently all the mixture.Let rest in the refrigerator for a couple of hours.

Stir the mixture in the ice cream freezer for 30-40 minutes and stored in the freezer for 2 hours before serving garnish with some more elisir per person.

Pizza fatta in casa: bufala, zucchine grigliate e nocciole

Pizza bufala, zucchine e nocciole

Ed ecco che Agosto è finalmente arrivato!

Contendo tra i suoi giorni anche quello del mio compleanno, devo ammettere, che sono sempre un po’ di parte nel nutrire un innato senso di affetto nei riguradi di questo mese estivo!

Sapete oramai, conoscendomi, che nella Top 10 dei miei cibi preferiti, un posto d’onore (e sicuramente sul podio) è tutto occupato dalla pizza.

Potevo forse, in questo mio mese, non pensare ad una pizza? Quella che vi propongo oggi mi somiglia tanto e mi rispeccha pienamente: un impasto rustico di farina ai cereali  profumata e ricca di aroma, fa da base alta e morbida ad una ricca farcitura di mozzarella di bufala filante e corposa e zucchine fresche dell’orto dolcemente grigliate. E a completare il gusto e il profumo, ecco l’adorabile nota croccantina delle nocciole tostate…

Mmmmm: sì! Decisamente dovevo condividerla! :)

 

PIZZA FATTA IN CASA

con mozzarella di bufala, zucchine e nocciole tostate


Difficoltà: media Tempo: 20 minuti + 27 ore lievitazione + 25 minuti cottura Dosi: 2 pizze al piatto


Ingredienti:

Impasto: 200 gr farina ai cereali Antiqua (farina forte con W 400), 150 gr semola rimacinata di grano duro, 8 gr sale, 1 gr lievito di birra fresco, 210 gr acqua tiepida.

Condimento: 150gr pomodori pelati biologici, 300 gr mozzarella di bufala caseificio pugliese, 2 zucchine, 50 gr nocciole sgusciate Noberasco, sale, pepe, noce moscata, origano, olio evo, prezzemolo.

Preparazione:

 Il giorno prima alle 17.00 preparate l’impasto: seguite le indicazioni che trovate QUI.

Il giorno successivo, alle 17.00 tirate fuori l’impasto dal frigorifero, mettete le due pagnotte sul piano infarinato, copritele con le ciotole e lasciatele lievitare per altre 3 ore a temperatura ambiente.

Mentre riposano preparate il condimento: tagliuzzate i pomodori pelati e fateli cuocere in padella per 10 minuti con 1 cucchiaino di sale, un pizzico di pepe e noce moscata (in questo modo io li trovo più digeribili. Se li doveste sentire acidi, potete aggiungere un pizzico di zucchero e una punta di bicarbonato). Spegnete e aggiungete un po’ di origano.

Lavate e spuntate le zucchine quindi tagliatele rondelle abbastanza spesse e grigliatele per 3 minuti per lato su una piastra ben calda leggermente unta d’olio. Salatele e conditele con un poco di prezzemolo tritato.

Tagliate la mozzarella a fette e lasciatela su un piatto a perdere un poco di latte (in questo modo non bagnerà eccessivamente la pizza in cottura).

Mettete le nocciole in una padella antiaderente ben calda senza aggiunta di condimento e fatele tostare per 5-6 minuti a fiamma media. Passatele da calde in un panno da cucina eliminando parte della pellicina (potete anche usare le nocciole già pelate, ma io preferisco rimanga un po’ di pellicina che, da tostata, dona un aroma del tutto particolare alle nocciole che, sulla pizza, si sposa alla perfezione con la docezza delle zucchine e del pomodoro). Tritatele poi grossolanamente a coltello e tenetele da parte.

Se usate il forno tradizionale: poco prima delle 20.00, accendete il forno e portatelo al massimo della temperatura (280° C).

Stendete le pagnottelle lasciando il bordo più spesso, trasferitele su un foglio di carta forno e mettetele su due teglie. Condite con il pomodoro, appoggiate la teglia sul fondo del forno e fate cuocere 10 minuti. Togliete la pizza dalla teglia e fate cuocere 1 minuto direttamente sul fondo del forno (in questo modo la cottura della base sarà perfetta). Rimettete ora la pizza sulla teglia, completate con la mozzarella le zucchine grigliate e le nocciole. Infornate ancora nella parte più alta del forno per 4 minuti. Sfornate e servite subito!

Se avete la pietra refrattaria o, come nel mio caso, un forno-pizza: mettete il condimento sulla pizza tutto insieme e fate cuocere per 4-5 minuti.

 

Pizza bufala, zucchine e nocciole 2

 

HOME MADE PIZZA

with buffalo mozzarella, zucchini and hazelnuts


 Level: medium Time: 20 minutes + 27 hours rising + 25 minutes baking Serving: 2 persons


Ingredients:

Dough: 200 g cereal flour Antiqua (w 400), 150 gr durum wheat flour , 8 g salt, 1 g brewer’s yeast , 210 g lukewarm water.

Filling: 150 g peeled organic tomatoes, 300 gr buffalo mozzarella cheese Caseificio Pugliese, 2 zucchini, 50 gr unpeeled hazelnuts Noberasco, salt, black pepper, oregano, nutmeg,

Method:

The day before at 5:00 pm prepare the dough following the instruction HERE

The next day, at 5.00 pm take out the dough from the refrigerator , put the two loaves on floured pastry board , cover with bowls and let rise for 3 hours more at room temperature.

Meanwhile prepare the filling: chop peeled tomatoes and cook for 10 minutes seasoning with salt, pepper, nutmeg and oregano.

Wash zucchini and cut into thick slices. Cook on a oiled grid 3 minutes per side and season with salt and chopped parsley.

Cut buffalo mozzarella into slices and put them on a colander in order to lose some milk.

Put hazelnuts in a hot frying pan and toast them for 5-6 minutes on medium flame. Pass them hot in a kitchen cloth removing the skins, then coarsely chop them with a knife and keep aside.

If you bake your pizza in the oven : a little before 8:00 pm , turn on the oven and bring to the maximum temperature ( 280 ° C).

Roll out the loaves, transfer them on a sheet of parchment paper and place them on a baking tray. Season your pizza with tomatoes, place the pan on the bottom of the oven and bake 10 minutes . Remove pizza from the pan and cook 1 minutes directly on the oven floor (so the cooking of the base will be perfect ).Put the pizza again on the baking tray, complete with mozzarella, zucchini and hazelnuts, a pinch of pepper and bake in the upper part of the oven for 4 minutes. Remove from the oven and serve immediately!

If you have a baking stone or, as in my case, a pizza – oven : put the filling on the pizza all together and cook for 4-5 minutes.

 

noberasco_bollo_blog_200x200

Polpo piastrato in insalata

Polpo con pomodorini e cucunci - octopus salad

Anche se il clima non è certo dei migliori e più che in estate sembra di essere già in autunno, in realtà agosto è dietro l’angolo.

E vogliamo per caso nel mese piiù estivo dell’estate non mangiare un bel piattino di pesce?

Non so voi, ma io adoro i piatti di pesce freddi o tiepidi che si possono adattare ad essere serviti sa come antipasto in un pranzo domenicale, sia come secondo piatto gustoso ma leggero.

Pochi ingredienti scelti e selezionati con cura, perfettamente in linea con la mia filosia del poco ma buonissimo: polpo fresco, pomodorini ciliegini ben maturi e succosi, profumato basilico e maggiorana e saporiti e carnosi cucunci sott’olio.

Basterà un filo di olio extravergine di oliva e un pizzico di pepe macinato fresco e voilà! A tavola!! :)

 

Polpo con pomodorini e cucunci - octopus salad

 

POLPO PIASTRATO IN INSALATA CON POMODRINI E CUCUNCI


 Difficoltà: facile Tempo: 15 minuti + 25 minuti cottura Dosi: 4 persone


Ingredienti:

1 grosso polpo fresco da circa 1,6 kg, 500 gr pomodori ciliegini, 150 gr cucunci sott’olio La Nicchia Pantelleria , erbe aromatiche fresche, sale, pepe, olio extravergine d’oliva.
Preparazione:

Mettete sul fuoco una capiente pentola a bordi alti colma di acqua. Portate a bollore.

Sciacquate il polpo e, tenendolo dalla testa, immergetelo 4 o 5 volte nell’acqua così che i tentacoli si arriccino. Immergetelo poi completamente nell’acqua, attendete la ripresa del bollore e fate cuocere 25 minuti. Scolatelo subito, fatelo appena intiepidire e, con l’aiuto di un panno, togliete la pelle.

Tagliate il polpo a pezzi e fatelo arrostire per 3 minuti per lato su una griglia o in una pentola antiaderente ben calda. Salate e pepate.

Lavate i pomodorini, tagliateli in quarti e versateli in una grande insalatiera insieme ai cucunci e ad un misto di erbe aromatiche tritate. Condite con olio, sale e pepe.

Riunite tutti gli ingredienti, mescolate, regolate la sapidità e servite.

 

Polpo con pomodorini e cucunci - octopus salad

 

OCTOPUS SALAD WITH CHERRY TOMATOES AND CUCUNCI

A special and flexible recipe: suitable both as a starter for a summer lunch or as a main fish dish tasty and light.

Few ingredients chosen with care: fresh octopus, ripe and juicy cherry tomatoes, aromatic basil and marjoram and savory cucunci in oil.

Just a drizzle of extra virgin olive oil and a pinch of pepper to complete this dish, where simplicity is the key to give emphasis to each single ingredient.


Level: easy Time: 15 min. + 25 min. cooking Serving: 4 people


Ingredients:
1 big fresh octopus about 1.6 kg, 500 g cherry tomatoes, 150 gr cucunci in oil La Nicchia Pantelleria, basils and marjoram, salt, pepper, extra virgin olive oil.

Method:
Put on fire a big pot with high sides filled with water. Bring to boil.
Wash octopus and, keeping its head, dip it 4 or 5 times in water to curl tentacles. Dip it in water, wait the boil and cook for 25 minutes. Drain immediately, let cool and, with the help of a cloth, remove the skin.
Cut the octopus into pieces and roast them for 3 minutes per side on a grill or in a hot nonstick pan. Add salt and pepper.
Wash the tomatoes, cut them into quarters and pour into a large bowl along with the cucunci and a finely chopped herbs. Season with olive oil, salt and pepper.
Mix all the ingredients, stir and serve.

Fluffosa alle noci pecan

Chiffon Cake alle noci pecan

Ormai è così famosa da essere diventata una vera star!

La Fluffosa, una chiffon cake morbida, morbida, ma morbida che più morbida non si può! Non saprei come altro definire questa nuvole sofficissima di bontà resa Vip e regina indiscussa tra i dolci delle Bloggalline che, a penne alzate, l’hanno elevate a torta ufficiale del gruppo.

E siccome faccio parte di questo gruppo fin dal suo sorgere, non potevo più aspettare e finalmente ho Fluffato anche io!

La poca pazienza però, si sa, non va mai bene! Per questa fluffosissima ci vorrebbe infatti uno stampo apposito, più alto di quello che ho utilizzato io,  che permette una crescita ottimale della torta in cottura. Quello stampo è nella mia lista dei desideri, ma il mio compleanno è il mese prossimo e non potevo aspettare oltre :) Per la mia prima fluffata ho usando quindi uno stampo da ciambellone.

Monica, alias Mrs Fluffy, la definisce così:  “E’ una torta semplice, da forno, ma alta e così soffice che mette il buonumore. Vorremmo sempre poterne avere una fetta a colazione. E qualsiasi bambino o adulto ne abbia assaggiata una fetta, non ha potuto esimersi dal chiederne il bis! E’ bella al tatto, al palato e al profumo, prima ancora di arrivare al gusto perfetto. Quello che sognavamo da bambini in una cucina della nonna o della zia. Il profumo vero della Bakery. Ognuna che ha provato a farla ha avuto la stessa netta sensazione di cucinarla contemporaneamente alle altre bloggalline, come attraverso un fil rouge impercettibile, una liason d’affetto e di amicizia”.

Pertendo dalla sua ricetta,  ogni bloggallina ha proposto la propria versione, dando vita a centinaia di golosissime delcinazioni.

Io me la sono goduta in tutta la sua morbidezza, con cacao e noci pecan! #iomangiolafluffosa

Fluffosa alle noci pecan

 

PECAN CHIFFON CAKE


Difficoltà: facile Tempo: 15 minuti + 65 minuti cottura Dosi: 6 persone


Ingredienti:

210 gr farina 00, 250 gr zucchero, 25 gr cacao amaro, 50 gr noci pecan tritate finemente + 20 per la decorazione, 10 gr lievito per dolci, 1 pizzico di sale, 120 gr olio di semi, 195 gr acqua,  7 uova medie, 8 gr cremor tartaro.

Preparazione:

Preriscaldate il forno a 165° C.

Setacciate insieme in una grande ciotola farina, cacao, sale e lievito. Aggiungete lo zucchero e le noci tritate e mescolate.

Fate un buco al centro e versatevi nell’ordine l’olio, i tuorli e l’acqua. Mescolate tutto con una frusta a mano ottenendo un impasto omogeneo.

Montate gli albumi a neve fermissima insieme al cremor tartaro e incorporateli delicatamente all’impasto con una spatola.

Disponete ordinatamente le restanti 20 noci pecan intere nello stampo da chiffon cake ( o in un stampo grande per ciambellone) e versatevi sopra l’impasto. Infornate per 55 minuti poi alzate la temperatura del forno a 175° e terminate la cottura per altri 10 minuti.

Sfornate la torta e, se avete lo stampo giusto che  è dotato di piedini, ribaltatelo e attendete che si stacchi magicamente e naturalmente, altrimenti attendete che si sraffreddi e capovolgetelo.

 

 

Pecan Chiffon Cake

 

PECAN CHIFFON CAKE


Level: easy Time: 20 min. + 50 min. baking Serving: 6 persons


Ingredients:

210 gr 00 flour, 250 g sugar, 25 g bitter cocoa powder, 50g finely chopped pecan nuts + 20 for decoration, 10 g baking powder, 1 pinch of salt, 120 gr seeds oil, 195 gr water, 7 medium eggs, 8 gr cremor tartaro .

Method:

Preheat oven at 165 ° C.

Sift together in a large bowl flour, cocoa, salt and baking powder. Add sugar and chopped pecan nuts and stir.

Make a hole in the center and pour in oil, egg yolks and water. Stir with a hand whisk obtaining a homogeneous mixture.

Beat the egg whites until stiff with cremor tartaro and add gently to the mixture with a spatula.

Put the remaining 20 pecans on the bottom of chiffon cake mold and pour over the mixture. Bake for 55 minutes, and for 10 minutes more at 175° C.

Remove from the oven and let cool completly.

Mini stecchi gelato alla ricotta e cioccolato

ricotta ice cream on a stick

Se dite ricotta mi si illuminano gli occhi.

Se dite ricotta e ci aggiungete anche la parola dolce, gli occhi diventano a forma di cuoricino.

Se uno di questi dolci è il gelato, mi compare anche un sorrisino godurioso sul viso.

Se in tutto ciò, poi, trovano spazio anche cannella, miele e cioccolato extra fondente…beh, che dire… è proprio amore!

 

MINI STECCHI GELATO ALLA RICOTTA E CIOCCOLATO


Difficoltà: media Tempo: 20 minuti + 4 ore riposo Dosi: 8 mini stecchi


Ingredienti:

250gr ricotta Caseificio Pugliese, 50 gr zucchero, 1 cucchiaio di miele di montagna, 1 tuorlo, cannella, 300 gr cioccolato extra fondente. Stampini in silicone mini tango Silikomart

Preparazione:

Fate sciogliere lo zucchero e il miele in un pentolino a fiamma bassa insieme ad 1 cucchiaio di acqua (senza mescolare) e portate a bollore.

Versate a filo lo sciroppo sul tuorlo e mescolate energicamente con la frusta. Mettete la ciotola su bagnomaria caldo e montate per 5 minuti circa ottenendo un composto chiaro e spumoso. Aggiungete ora la ricotta precedentemente passata attraverso un setaccio e mescolate con cura. Fate cuocere la crema ancora per 2-3 minuti. Aggiungete 1 cucchiaino di cannella, coprite con un foglio di pellicola a contatto e fate raffreddare. Passate il composto in frigorifero per 2 ore in modo che si raffreddi molto bene.

Dividete il composto in 8 stampini per mini stecchi, inserite lo stecco e congelate per almeno un paio d’ore.

Potete gustare i mini stecchi al naturale, oppure renderli ancora più irresisitibili ricoprendoli con il cioccolato sciolto a bagnomaria.

 

mini stecchi gelato

RICOTTA AND CHOCOLATE ICE CREAM ON A STICK


Level: medium Time: 20 min. + 4 hours cooling Serving: 8 small ice cream sticks


Ingredients:

250 g ricotta cheese Caseificio Pugliese, 50 g sugar, 1 tablespoon honey, 1 egg yolk, cinnamon, 300 g extra dark chocolate. Mini tango Silikomart.

Method:

Melt sugar and honey in a small saucepan over low heat with 1 tablespoon of water (do not stir) and bring to boil.

Pour the syrup over the egg yolk and stir vigorously with a whisk. Place the bowl over hot water bath for 5 minutes and beat getting a fluffy and light mixture.  Add ricotta cheese previously passed through a sieve and mix well. Cook the cream again for 2-3 minutes. Add 1 teaspoon of cinnamon, cover with plastic wrap and let cool. Pass the mixture in the refrigerator for 2 hours.

Divide the mixture into 8 mould for mini ice cream sticks, insert the stick and frozen for at least a couple of hours.

You can enjoy the mini sticks both in this way or covered with melted dark chocolate.

Vitello tonnato… da passeggio

Vitello Tonnato da passeggio (versione finger food)

A volte mi vengono in mente così… all’improvviso mi visualizzo una ricetta e sento che devo correre a sperimentarla per vedere “se sta in piedi”… oggi ve ne propongo una.

Una personalissima rivisitazione di uno dei piatti più famosi che io conosca: il vitello tonnato.

Partendo dal presupposto che, da un lato, in questa stagione è piacevole e bellissimo mangiare all’aperto e, dall’altro, il vitello tonnato – almeno nel mio caso- è una portata che non manca mai sulle tavole estive, ho pensato di proporlo in una versione a finger food adatta per un apertivo in terrazza e per un pic nic.

Le classiche fettine di magatello rivestitie di salsa tonnata, diventano dei piccoli bocconcini rotolati in una polvere di capperi.
Insomma un appetizer sfizioso e inusuale che mi sentirei di qualificare a pieno titolo tra la categoria del finger food e dello street food, diventando per l’occasione un vitello tonnato… da passeggio!

 

Vitello Tonnato da passeggio (versione finger food)

VITELLO TONNATO DA PASSEGGIO


Difficoltà: facile Tempo: 20 minuti + 20 minuti cottura + 1 ora riposo Dosi: 50 bocconcini


Ingredienti:
500 gr magatello di vitello, 150 gr tonno sott’olio sgocciolato, una manciata di capperi sott’olio sgocciolati, 3 filetti di acciuga sott’olio, 1 cucchiaino di aceto bianco, 1 cucchiaino di senape, 1 uovo, 1 tuorlo, 20 gr succo di limone, sale, 300 gr olio di semi, 1 barattolo di polvere di capperi la Nicchia Pantelleria, 1 carota, 1 cipolla, olio evo, sale e pepe.

Preparazione:
Tagliate a pezzettoni la carota e la cipolla e fateli rosolare per qualche minuto inuna pentola con un goccio di olio, aggiungete quindi abbondante acqua e portate a bollore. Mettete il magatello nella pentola, fate riprendere il bollore, abbassate la fiamma e fate cuocere per 20 minuti circa, quindi scolate la carne e fatela raffreddare.
Preparate nel frattempo la salsa tonnata: mettete nel boccale del frullatore l’uovo, il tuorlo, la senape, l’aceto, sale, pepe e il succo di limone e iniziate a frullare aggiungendo a filo l’olio ottenendo una maionese. Tenete da parte la salsa e frullate insieme tonno, capperi e acciughe. Riunite il tutto con la maionese ottenendo la salsa tonnata.
Tagliate il magatello a fette spesse e poi tritatelo grossolanamente a coltello. Versatelo in una terrina e aggiungete gradualmene la salsa tonnata fino a che otterrete una consistenza che vi permetterà di formare delle palline.
Dividete quindi tutto il preparato in palline, ne otterrete circa 50. Mettetele infrigorifero per 1 ora quindi fatele rotolare nella polvere di capperi. Tenete al fresco fino al momento di servire.

 

Vitello Tonnato da passeggio (versione finger food)

 

 WALKING VEAL WITH TUNA SAUCE

A personal, modern interpretation of a traditional Italian starter: veal with tuna sauce.
In this recipe, the classic slices of veal with tuna sauce become a small spherical tasty delicacy. As a final touch we roll it in caper powder.
To offer a delicious and unusual appetizer categorized as a finger and street food: my special walking veal with tuna sauce!


 Level: Easy Time: 20 minutes + 20 minutes cooking + 1 hour rest Serving: 50 balls


Ingredients:
500 g veal, 150 g tuna in oil (drained), a handful of capers in oil ,3 anchovy fillets in oil, 1 teaspoon white vinegar, 1 teaspoon mustard, 1 egg, 1 egg yolk, 20 gr lemon juice, salt, 300 gr seeds oil, 1 jar of caper powder La Nicchia Pantelleria, 1 carrot, 1 onion, extra virgin olive oil, salt and pepper.

Method:
Cut carrot and onion in large pieces and sautè them for few minutes in pan with a tbs of oil, add water and bring to boil. Put the veal in the pot, reach the boil, lower the heat and cook for about 20 minutes. Drain the meat and let it cool.
Prepare the tuna sauce: put in the blender the egg, egg yolk, mustard, vinegar, salt, pepper and lemon juice and blend gently adding little by little all the oil getting a mayonnaise. Set aside the sauce and belnd together tuna, capers and anchovies. Mix all with mayonnaise getting the tuna sauce.
Cut the meat into thick slices and chop them coarsely with a knife. Pour it into a bowl and add the tuna sauce gradually tgetting a compact mixture. Forme about 50 balls and put to rest in the fridge for 1 hour.
Roll each ball in the capers powder and keep this appetizer in the fridge until ready to serve.

 

Vitello Tonnato da passeggio (versione finger food)

Confettura di Amarene e Anice Stellato

Confettura di amarene e anice stellato

Arrivo davvero agli sgoccioli della stagione con questa ricetta, lo so, ma non potevo proprio non pubblicarla (anche perchè ve l’avevo promessa qualche tempo fa presentandovi il merluzzo alle amarene :)

Se non doveste riuscire a reperire le amarene in queste settimane, tenetela a mente per il prossimo anno, ma vi prego segnatela! :)

Dopo l’innamoramento immediato con la confettura di fragole alla vaniglia, mi sono detta che avrei dovuto iniziare a dedicarmi più spesso alla produzione di confetture arricchite da spezie e/0 aromi. E così , adorando l’anice stellato, la ricetta è venuta da sè…

Amore, vero amore! :)

Confettura di amarene e anice stellato

 

CONFETTURA DI AMARENE E ANICE STELLATO


Difficoltà: facile Tempo: 20 minuti + 2 ore riporo + 50 minuti cottura Dosi: 4 vasetti


Ingredienti:

Circa 1,5 kg amarene, 1 mela, 350 gr zucchero di canna, 5 stelle di anice.

Preparazione:

Denocciolate le amarene sopra una grande ciotola in modo da non perdere il loro succo. Pesatele: al netto degli scarti dovrete averne 1 kg.

Versatele in una  grossa pentola. Tagliate la mela a piccoli cubetti e unitela alle amarene. Aggiungete lo zucchero e le stelle di anice e mescolate con un cucchiaio di legno. Coprite con un coperchio e lasciate riposare a temperatura ambiente per 2 ore.

Portate la pentola sul fuoco, mescolando spesso fate raggiungere il bollore, abbassate la fiamma e fate cuocere per circa 45-50 minuti.

Invasate subito la confettura bollente in 4 vasetti puliti e asciugati perfettamente, chiudete con le capsule e sterilizzateli facendoli bollore per 25 minuti in una pentola completamente immersi in acqua calda. Fateli raffreddare nella pentola, quindi scolateli, asciugateli e conservateli in dispensa.

Confettura di amarene e anice stellato

STAR ANISE AND BLACK CHERRIES JAM


Level: easy Time: 20 min. + 2 hours rest + 50 min. cooking Serving: 4 jars


Ingredients:

1,5 kg black cherry, 350 gr brown sugar, 1 apple, 5 star anise

Method:

Pit black cherries over a large bowl not to lose their juice. Weight them: you will get 1 kg.

Put black cherries in a large pot. Cut the apple into small cubes and mix them with black cherries . Add sugar, star anise and stir with a wooden spoon. Cover with the lid and let rest at room temperature for 2 hours.

Bring the pot on medium heat, mixing often, reach the boil , lower the heat and cook for about 45-50 minutes.

Put immediatly the hot jam into clean and perfectly dried jars , close with the lid and sterilize boiling them for 25 minutes in a pot completely covered wiyh hot water . Let them cool in the pan , drain , dry and store.

 

Confettura di amarene e anice stellato

 

Pizzoccheri freddi estivi

Pizzoccheri freddi d'estate 1

Non è che i pizzoccheri si possono mangiare solo alla valtellinese…

Sicuramente è vero che il formato di questa pasta, unico nel suo genere, è adattissimo ad accogliere il ricchissimo e filante condimento trazionale a base di bitto, patate, verze e litri di burro…  ma è bello vedere le cose anche sotto una luce diversa a volte, no?

Per uscire dai soliti schemi (e magari anche per aiutarvi -e aiutarmi- a svuotare la dispensa prima della partenza per le vacanze estive), ecco una ricetta facilissima e veloce, da preparare al volo e gustare all’aperto per non perdersi i raggi di sole confortanti e finalmente estivi che l’ultima settimana ci sono stati regalati!

Buona domenica!

PIZZOCCHERI FREDDI ESTIVI

con cipolle caramellate, bacche di goji e primo sale


Difficoltà: facile Tempo: 15 minuti + 10 minuti cottura Dosi: 4 persone


Ingredienti:

1 grossa cipolla rossa, 4 manciate di bacche di goji, 180 gr primo sale Caseificio Pugliese, 300 gr pizzoccheri, sale, pepe, 35 gr aceto (io ho usato un aceto bio di miele millefiori), 1 cucchiaio di zucchero di canna, 20gr burro di cacao (o burro normale o olio per stare leggeri), basilico.

Preparazione:

Mettete in ammollo le bacche di goji in acqua tiepida.

Mettete sul fuoco l’acqua per la pasta e portatela a bollore.

Nel frattempo affettate sottilmente la cipolla, fate sciogliere in un padellino il burro di cacao (o scaldate l’olio/il burro) e fatevi cuocere la cipolla per 5 minuti. Non appena inizia ad attaccare, salate, bagnate con l’aceto,  aggiungete lo zucchero, mescolate affinchè si sciolga bene, copite e fate cuocere a fiamma bassa per 10 minuti. Aggiungete le bacche di goji e cuocete per altri 5 minuti. Spegnete e fate raffreddare.

Cuocete nel frattempo i pizzoccheri, scolateli al dente e raffreddateli sotto acqua fredda. Versateli in una insalatiera e conditeli con un filo d’olio.

Tagliate il primo sale a cubetti e unitelo alla pasta. Aggiungete anche le cipolle caramellate e le bacche di goji ormai fredde, regolate di sale e pepe, completate con qualche foglia di basilico fresco e servite.

Pizzoccheri freddi d'estate 2

 

SUMMER PIZZOCCHERI SALAD

with caramelized onions, goji berries and cheese


 Level: Easy Time: 15 minutes + 15 minutes cooking Serving: 4 people


Ingredients:

1 big red onion, 4 handfuls of goji berries, 180 gr Primo Sale cheese Caseificio Pugliese, 300 gr pizzocheri, salt, pepper, 35 gr vinegar (I used an organic honey vinegar), 1 tablespoon brown sugar, 20 gr cocoa butter (or normal butter or oil), basil.

Method:

Soak goji berries in warm water.

Bring to boil water for cooking pasta.

Meanwhile, thinly slice the onion, melt the cocoa butter (or heat the oil / butter) in a frying pan, add onion and cook for 5 minutes. Salt, add vinegar, add sugar, stir to dissolve it, cover with the lid and cook over low heat for 10 minutes. Add goji berries and cook 5 minutes more. Turn off and let cool.

Cook pizzocheri, drain them al dente and cool them under running cold water. Pour into a bowl and season with oil.

Cut the cheese into cubes and add it to the pasta salad. Also add the caramelized onions and goji berries (cold), salt and pepper, complete with some fresh basil leaves and serve.